Cultura e tempo libero / Spettacolo

Commenta Stampa

Il cammino di Napoli tra avversità e fede

Torre del Greco - "Viaggio misterico" al Teatro Sant'Anna


Torre del Greco - 'Viaggio misterico' al Teatro Sant'Anna
05/01/2011, 09:01

Il gruppo di ricerche e tradizioni popolari “Aiere, oggi e craje” ha presentato presso il Teatro Sant’Anna in Torre del Greco lo spettacolo teatrale e musicale “Viaggio misterico – Cammino in musica verso la Santa Allegrezza”. Da un’idea di Nunzio Abruzzese e Giacomo Ciavolino la tradizionale Cantata dei Pastori è stata rivisitata portando in scena un emigrante che, tornato dopo diversi anni a Napoli, indossa la maschera che rappresenta la Città, ossia Pulcinella.
Tradizionale è ormai l’appuntamento con la Cantata dei pastori nel periodo natalizio. Essa è un’opera del teatro religioso tardo – seicentesco, in cui viene rappresentata la nascita di Gesù. La prima edizione fu pubblicata da Andrea Perrucci (1651-1706) nel 1698 con il titolo Il Vero Lume tra l’Ombre, ovvero la Spelonca arricchita per la Nascita del Verbo Umanato, usando lo pseudonimo di Ruggiero Casimiro Ugone.
Nel Vaggio misterico di Nunzio Abruzzese è evidente il parallelismo fra il viaggio di Maria e Giuseppe verso Betlemme, ricco di insidie che i Diavoli frappongono loro per impedire la nascita di Gesù e il cammino di Napoli, avverso dalla sfortuna. Ma come i Diavoli sono stati sconfitti dagli Angeli,  così il riscatto della città di Napoli passa attraverso non più la rassegnazione e la pazienza, ma attraverso la fede.
Tante le canzoni scelte per la rappresentazione di Abruzzese ed eseguita dal coro polifonico diretto dal Maestro Riccardo Motti, fra le canzoni non si possono dimenticare ‘A città ‘e Pulecenella, Ninna Nanna, Stella d’argento, Viaggio misterico, ‘A canzone degli zampognari, Uno, doje e tre, Tarantella di Masaniello, Sotto il velo del cielo, L’Italia è bella, ‘E chesta ‘e Napule, Chi è devoto, Adeste fidelis, Alleluia, Rosa d’argento e rosa d’amore, La santa allegrezza, Quanne nascette ninno.
A completare la riuscita dello spettacolo il regista si è avvalso della partecipazione dell’Associazione Musicisti Agraria A.M.A. e delle allieve della scuola di danza “Cittadella dello Sport” coreografate da Daniela Nocera.
Prossimi appuntamenti al Teatro Sant’Anna sono mercoledì 5 gennaio alle ore 20:00 con “Buonanotte a Gesù Bambino” - un concerto di canti natalizi eseguiti dal coro “Cantate domino”, mentre il prossimo 15 gennaio sarà presentato dal critico letterario Francesco Saverio Torrese il libro “La famiglia finta” di Pino Brancaccio per il Gruppo Albatros Il filo.

Commenta Stampa
di Rossella Saluzzo
Riproduzione riservata ©