Cultura e tempo libero / Cultura

Commenta Stampa

Il testo degli allievi del corso "Canovaccio di regia"

Torre del Greco. "Frammenti ... nella nebbia"


Torre del Greco. 'Frammenti ... nella nebbia'
08/03/2011, 12:03

Lo scorso 2 marzo, al Circolo Nautico in Torre del Greco è stato presentato il testo “Frammenti … nella nebbia”, realizzato dagli allievi del corso “Canovaccio di regia”.
Sono intervenuti Raffaele De Maio, presidente Associazione Amici delle Arti Lucio Beffi, gli autori e registi Ettore Massarese e Fortunato Calvino, la costumista Annamaria Morelli, l’attrice Giovanna Capone, Caterina Miraglia, assessore Regione Campania Istruzione e Edilizia Scolastica, Promozione culturale, Carlo Monaco, dipendente della Regione Campania settore Sport, Tempo libero e spettacolo. Ha presentato l’incontro il giornalista Giuseppe Sbarra.
Gli autori del testo sono i giovani allievi del corso di Canovaccio di regia: Giacomo Ascione, Federica Borrelli, Pasquale Borrelli, Salvatore Bove, Aniello Brancaccio, Fabio Cirillo, Francesca D’Aniello, Alessia Dortucci, Antonio Formicola, Lucia Francione, Gianbattista Gargiulo, Anna Giacomino, Diletta Mazza, Leonardo Giovanbattista Mazza, Raphael Metafora, Cosimo Palma e Carmela Sannino.
Il progetto “Canovaccio di regia” ha avuto il sostengo della Regione Campania, mentre il soggetto attuatore è stata l’Associazione “Amici delle Arti Lucio Beffi”, l’indirizzo corsuale Aurea Co.Ge.Co. I docenti che hanno guidato i giovani allievi sono: Ettore Massarese, per la storia del teatro e la regia, Fortunato Calvino che ha tenuto il corso di scrittura creativa, Annamaria Morelli per costumi, Raffaele De Maio per le scene, Giovanna Capone per la recitazione e il tutor Eva Cortigiani che ha coordinato i suggerimenti e le lezioni del corpo docente.
Tale progetto ha avuto l’obiettivo di promuovere nei giovani la scoperta del bello e del giusto, la conoscenza delle proprie potenzialità, il piacere del pensare e del fare, rivolgendosi agli alunni delle Scuole medie superiori del territorio. In special modo hanno risposto con attiva partecipazione il Liceo classico De Bottis, il Liceo scientifico Nobel e l’Istituto Nautico Colombo di Torre del Greco, il Liceo scientifico Silvestri e il Liceo classio Flacco di Portici.
I partecipanti hanno affinato, ampliato e migliorato le loro competenze linguistiche approfondendo argomenti riguardanti sia la storia del teatro che l’uso appropriato del mezzo espressivo. I giovani allievi del corso hanno prodotto un testo teatrale dal titolo “Frammenti … nella nebbia” che tratta non solo le problematiche giovanili, ma affronta anche problemi molto seri quali l’alienazione del quotidiano e la pazzia che insorge in presenza di gravi e profonde inquietudini relazionali. Gli autori del testo hanno ideato, inoltre, interessanti proposte di scenografia e costumi ed hanno anche effettuato simulazioni della rappresentazione del testo stesso presso il Teatro Plinio del Complesso Don Orione in Ercolano.
“In tutti la passione per il teatro - scrive Raffale De Maio nella presentazione del volume – si è radicata in maniera forte tanto da portarli ad assistere a rappresentazioni teatrali, quali “Cuore nero” di Fortunato Calvino a Napoli ed a partecipare ad incontri-dibattito con attori che si esibivano nella rassegna teatrale a Torre del Greco e a visite guidate nelle strutture teatrali quali il Teatro Plinio del Complesso Don Orione in Ercolano ed il Teatro Di Costanzo – Mattiello in Pompei”.
 
 

Commenta Stampa
di Rossella Saluzzo
Riproduzione riservata ©