Cultura e tempo libero / Spettacolo

Commenta Stampa

I "Bambobimbi" compiono 12 anni

Torre del Greco: "The show must go on" recital in ricordo di Giovanni Vitiello


Torre del Greco: 'The show must go on' recital in ricordo di Giovanni Vitiello
17/06/2010, 07:06

L’Associazione ambientale e culturale “Arcobaleno” ha presentato l’11 giugno scorso, presso il teatro dell’Associazione “La Giostra” di Torre del Greco, “The show must go on” – Lo spettacolo deve continuare” ovvero “Sogno di un pupazzo” di Giovanni e Amalia Vitello.
Il M°Antonio Vitiello, figlio di Giovani e Amalia, ha curato gli arrangiamenti musicali dello show.
E’ stato uno spettacolo estemporaneo, un continuo scambio di emozioni tra il pubblico e gli attori.
Amalia Vernacchia, fondatrice dell’associazione “Ritagli”,  ha ricordato, ai presenti, la figura di suo marito, Giovanni Vitello, scomparso tre anni fa. Amalia, lo ha voluto far rivivere attraverso la lettura di alcuni scritti.
Giovanni e Amalia erano inseparabili. La vita, l’amore e le passioni comuni hanno consolidato il loro rapporto, fino a divenire un tutt’uno. Ma, quel giorno della dipartita di Giovanni, questo rapporto si è spezzato, è successo soltanto in questa dimensione della vita. In realtà, per Amalia, Giovanni è sempre rimasto al suo fianco. Egli continua da un’altra dimensione a condividere con Amalia quelle stesse passioni di una vita insieme.  
Lo spettacolo deve continuare! Al dolore, col tempo, si sostituiscono i ricordi e Amalia questo lo sa bene, e ogni occasione è lì, pronta ad essere raccolta a piene mani e con tutta l’anima: Giovanni è vivo ed è  vicino, ogni minuto, ogni ora, ogni giorno del tempo dell’anima di Amalia.
Antonio, cantautore e cabarettista, dedica al papà, incrociando il suo sguardo con quello della mamma, la famosa canzone portata al successo da Mina “Grande, grande, grande”, perché papà Giovanni era grande, indimenticabile, irreprensibile.
Il sipario apre alla scena. 13 creazioni di Amalia e Giovanni sono lì: i Bambobimbi. Amalia li definisce “creature”, come se fossero state partorite dal suo seno e non dalla creativa fantasia che caratterizzava la coppia. Sente vivere quelle opere di stile Pop-Art e con “The show must go on”, ne festeggia il dodicesimo “compleanno”.
Ogni pupazzo rappresenta un bambino di nazionalità diversa, ogni pupo ha l’intento di suscitare tenerezza, amore per i bimbi. Ogni cucciolo d’uomo ha il diritto di vivere la propria infanzia, di essere amato, coccolato, reso felice da uno sguardo gioioso, di crescere con saldi principi morali.
E’ Soul-Art, un’arte che emerge dall’animo quella di Amalia e Giovanni, una speranza di vita, un obiettivo che dura per la vita.
 
Nella foto: Amalia Vernacchia e i suoi inseparabili Bambobimbi.
 

Commenta Stampa
di Rossella Saluzzo
Riproduzione riservata ©