Cultura e tempo libero / Viaggi

Commenta Stampa

Turismo: portale dedicato

Toscana, regione Gay Friendly

Sezione dedicata agli omosessuali sul sito istituzionale

Toscana, regione Gay Friendly
05/04/2011, 11:04

FIRENZE - Gay Friendly: una sezione inserita all'interno del sito ufficiale del turismo in Toscana.
Da sempre, questa regione, è una delle mete preferite dai turisti omosessuali. Per questo motivo l'assessore regionale al turismo Cristina Scaletti, ha deciso di inserire una sezione dedicata al turismo gay sul portale istituzionale della toscana.
Gay Friendly si presenta subito con un richiamo al " Rinascimento toscano", storicamente definito come un periodo di grande libertà per i gay e le lesbiche.
All'interno si trova una mappatura di tutte le strutture ricettive dedicate: gay friendly ( per tutti, ma "amiche" dei gay), gay only (solo per gay), gay owned (gestite da gay), etero friendly (frequentate da gay ed eterosessuali).
Gli operatori che possiedono una struttura ricettiva in Toscana del genere puossono compilare un questionario on line ed essere, così, inserito nell'elenco della Regione.
Stando alle statistiche, la clientela omosessuale, avrebbe una capacità di spesa superiore al 30% rispetto alla media internazionale e un'alta propensione al viaggio e alla vacanza.
Questa iniziativa potrebbe essere anche una buona opportunità per gli adetti al turismo per potenziare le proprie attività. I dati parlano di 70 milioni di turisti l'anno, dichiaratamente omosessuali che viaggiano in europa, una clientela che ,di sicuro,rappresenta un obiettivo per qualunque regione che punti sul turismo.
Nel sito si precisa, però, che la scelta di innaugurare questa sezione dedicata non è motivata solo da ragioni economiche.

Commenta Stampa
di Carmen Cadalt
Riproduzione riservata ©