Cultura e tempo libero / Cultura

Commenta Stampa

Profilo maschile prodotto negli anni della formazione

Trovato disegno di Caravaggio, “riproposto” in due “Cene”


Trovato disegno di  Caravaggio, “riproposto”  in due “Cene”
08/07/2012, 13:07

ROMA  - Maurizio Bernardelli Curuz e Adriana Conconi Fedrigolli,  hanno annunciato all'ANSA il ritrovamento di un centinaio di disegni attribuibili a Caravaggio. In particolar modo un  profilo maschile, vergato negli anni della formazione e poi “riproposto” in due opere della maturita' nelle  le celebri versioni della Cena in Emmaus, , una custodita nella Pinacoteca di Brera a Milano, l'altra nella National Gallery di Londra.
La CENA IN EMMAUS è un dipinto ad olio su tela di cm 141 x 175 realizzato nel 1606 dal pittore italiano Caravaggio. Raffigura l'episodio del Vangelo di Luca (Lc 24,13-35). Fu realizzato da Caravaggio a Palestrina o a Zagarolo, feudi dei suoi protettori Colonna, subito dopo essere scappato da Roma per l'assassinio di Ranuccio Tommasoni. Il rimando immediato è alla tela col medesimo soggetto del 1601 e conservata a Londra; ma mentre nella prima c'era più luce e la composizione era più complessa, qui la scena è estremamente semplice e scura, con pochi oggetti sul tavolo che creano profonde ombre. Il Cristo di Brera non ha più nulla a che vedere con quello androgino di Londra: qui è un uomo stanco, col viso profondamente segnato dal dolore e dalle fatiche. Con quest'opera, Caravaggio inaugura quello che sarà l'ultimo periodo della sua vita, caratterizzato dalla notevole riduzione dei personaggi che sembrano quasi ritirarsi a favore dello spazio, e dalla progressiva drammatizzazione della luce, non più potente come negli anni romani, ma più scura, o tragicamente guizzante.

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©