Cultura e tempo libero / Archeologia

Commenta Stampa

Trovato da 50 anni, ma solo ora scoperto il proprietario

Trovato un anello appartenente a Ponzio Pilato


Hristo Shopov nel ruolo di Ponzio Pilato nel film 'La passione di Cristo' di Mel Gibson
Hristo Shopov nel ruolo di Ponzio Pilato nel film "La passione di Cristo" di Mel Gibson
30/11/2018, 18:59

Secondo un articolo del quotidiano israeliano Haaretz, sarebbe stato trovato un anello appartenente a Ponzio Pilato, il governatore romano della Giudea quando venne crocefisso Gesù Cristo. L'anello in rtealtà era stato trovato una cinquantina di anni fa nei pressi del Palazzo di Erode, vicino a Betlemme, all'epoca in Giordania (quel territorio è stato conquistato militarmente da Israele nel 1967 e mai restituito, ndr), insieme ad altri oggetti. Ma essendo di bronzo (segno che era probabilmente un oggetto di uso comune, usato tutti i giorni), il tempo ne aveva rovinato la superficie, rendendo impossibile leggere le scritte. Solo di recente, grazie ad un nuovo macchinario, è stato possibile ripulire l'anello, trovando il disegno di una brocca con la scritta "appartenuto a Pilato". 

In realtà non si sa se si tratti dello stesso Ponzio Pilato dei Vangeli. Però si tratta di un nome poco comune, e questo riduce le possibilità di omonimia. Inoltre gli oggetti trovati indicano che l'anello apparteneva ad una persona benestante; e l'anello è stato trovato nei resti di un giardino distrutto non oltre il 71 d.C. Tutti questi dati restringono la possibilità dello scambio di persona. Quindi quell'anello poteva essere al dito mentre Ponzio Pilato "se ne lavava le mani"

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©