Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Il Co.I.S.P. dà appuntamento a tutti al giorno 19/11

Tutto pronto per il “Memory Day”


Tutto pronto per il “Memory Day”
14/11/2009, 20:11

“Per ricordare! Ormai tutti sanno che questo è il nostro principio ispiratore, che è qualcosa in cui crediamo perché riconosciamo il valore di chi ci ha preceduto mostrandoci la strada intrapresa e che non va abbandonata, a qualsiasi costo. La strada che per noi Servitori dello Stato conduce sicuri e fieri all’adempimento del dovere, alla concretizzazione della nostra passione civile e professionale. La strada che conduce anche tutti gli altri cittadini al rispetto di sé e degli altri, perché il nostro agire abbia un connotato di onestà ed altruismo che renda la vita pregna di significato”.
Così, con immenso entusiasmo ed orgoglio, Franco Maccari, Segretario Generale del Coisp - Sindacato Indipendente di Polizia, annuncia il significato dello straordinario appuntamento che si rinnova annualmente, e che è ormai alle porte anche in questo 2009. Tutto è pronto per il “Memory Day” che, giorno 19 novembre, ancora una volta riunirà migliaia di anime nel ricordo di tutti coloro i quali sono rimasti vittime “del terrorismo, della mafia, del dovere e di ogni forma di criminalità”.
“Non c’è qualcuno che abbia più o meno bisogno di ricordare e di imparare - aggiunge Maccari -. Tutta la società, in ogni sua articolazione, ha il dovere di farsi parte integrante di un’azione di responsabilizzazione e di crescita, che possa condurci verso un futuro migliore. Ecco perché ci saranno tutti, dai rappresentanti della Chiesa a quelli Istituzionali, dalle Forze di Polizia alle Forze sociali, dai Rappresentanti del mondo della Cultura fino a quelli del mondo dell’Arte. E poi, naturalmente, ci saranno loro, primi sacrosanti destinatari di ogni nostra attività di prevenzione e di tutela della sicurezza e garanzia della realizzazione dei diritti: i giovani. Giovanissimi direi, perché – spiega Maccari –, in due diversi momenti saranno presenti gli alunni delle Scuole Elementari e Medie inferiori, e poi gli studenti degli Istituti Medi superiori”.
Sarà un appuntamento ricco e coinvolgente, che come ogni anno riempirà Mestre (Venezia) in ogni sua realtà, ed in ogni momento della sua giornata. Il Coisp, grazie al contributo del Comune di Venezia – Assessorato alla Produzione culturale, e dell’Associazione Fervicredo, ha previsto manifestazioni che cominceranno con un momento di profondo raccoglimento, alle ore 9.00 al Centro civico in via Ciardi 45, con la benedizione ed accensione del “Braciere Commemorativo”. Seguirà la cerimonia di intitolazione del Centro civico alla memoria del Sovrintendente della Polizia di Stato Antonio Lippiello, mentre si realizza il “Percorso del ricordo”, con una fiaccolata che si snoderà per le vie della città, fino al Teatro Toniolo.
“Qui, dalle ore 10.00,– spiega il leader del Sindacato Indipendente - arriverà il momento di confrontarsi con la storia, con la brutalità di chi ha macchiato per sempre di rosso sangue la vita del Paese, lasciando a tutti l’onta di doversi confrontare con errori e orrori che ciascuno deve aver ben presenti, per assicurarsi che non tornino mai più”. Dopo “Le radici del futuro: 17 anni di storia per imparare a ricordare”, sarà la volta di ascoltare “Le musiche della memoria”, e poi il Convegno che sarà animato da Relatori di enorme spessore culturale e istituzionale.
“Da Massimo Cacciari - spiega il Segretario del Coisp, che introdurrà il convegno-, a Gianfranco Bettin a Mario Calabresi, da Antonio Manganelli ad Alfredo Mantovano, da Laura Zanella a Rosa Villecco Calipari, fino a Mirko Schio, l’incontro moderato da Gianluca Versace sarà pregno di spunti e momenti di alta riflessione, perché il messaggio che parte ogni volta dal Memory Day viaggi lontano, e raggiunga le menti, i cuori e le coscienze, lasciando traccia del significato dell’impegno che tutti dobbiamo a questa nostra società”.
Un messaggio che “volerà ancora più lontano” e raggiungerà immediatamente anche coloro i quali saranno impossibilitati a raggiungere Mestre, perché il Convegno sarà trasmesso in steaming sul sito Internet www.coispnewsportale.it.
 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©