Cultura e tempo libero / Tv

Commenta Stampa

Tv, anche Alessandro Preziosi nella 'Trilogia anni '70'


Tv, anche Alessandro Preziosi nella 'Trilogia anni '70'
22/08/2012, 11:22

Ci sara' anche Alessandro Preziosi nel cast di ''Trilogia anni '70'', serie sul set da settembre prodotta da Albatross per Rai Fiction e diretta da Graziano Diana (''Edda Ciano''). L'attore si aggiunge al cast in via di definizione che vede gia' ''arruolati'' Alessio Boni, Stefania Rocca, Luisa Ranieri ed Emilio Solfrizzi. La produzione consisterà in tre miniserie da due puntate. Tre ''atti'' per sei serate complessive, collegate tra loro, che affronteranno gli anni '70 in tre citta' diverse e tre momenti diversi: Milano 69-72; Genova 74-76; Torino 79-81. Il progetto avra' un titolo unico e tre sottotitoli: il commissario; il magistrato; l'ingegnere. Il primo ciak è previsto a settembre a Genova con l'episodio dedicato al rapimento del giudice Mario Sossi (Preziosi). La fiction racconterà dieci anni cruciali della storia d' Italia: dalla strage di Piazza Fontana alla marcia dei 40 mila a Torino fino agli anni del terrorismo attraverso le storie di tre protagonisti.  Un' impresa non facile, una vera sfida (basti pensare alle polemiche scatenate dal film di Marco Tullio Giordana Romanzo di una Strage) ma sarà un prodotto diverso dalle fiction è stata pensata come tre differenti miniserie da due puntate ognuna. Preziosi sarà Mario Sossi, il sostituto procuratore rapito a Genova il 18 aprile 1974 da un'organizzazione terroristica, fino ad allora poco conosciuta, che si firma col nome di 'Brigate Rosse'. Titolare di diverse inchieste sulle ali eversive della sinistra extraparlamentare e Pubblico ministero nel processo al Gruppo XXII Ottobre, fu rilasciato a Milano il 23 maggio 1974. Per le BR si tratta del primo attacco al cuore dello Stato, un colpo diretto contro i rappresentanti delle istituzioni, che inaugura una tristemente lunga serie di attentati e che può essere considerato come un'anticipazione del rapimento di Aldo Moro. A liberazione avvenuta il procuratore della Repubblica Francesco Coco verrà ucciso l'8 giugno 1976, insieme a due uomini della scorta, dalle BR come rappresaglia perché si era rifiutato di acconsentire alla scarcerazione di alcuni terroristi in cambio di Sossi. A prestare il volto alla moglie del giudice sarà Stefania Rocca la quale ha da poco finito di girare per la Rai Altri tempi di Marco Turco e che prenderà parte dopo l'estate alla fiction su Adriano Olivetti per la regia di Michele Soavi. Ad affiancarli anche l'attore Alessio Vassallo (Il Giovane Montalbano, la Vita Rubata) che con Preziosi e Rocca ha già girato Edda Ciano e il comunista, e che qui veste i panni di un giovane magistrato stretto collaboratore di Sossi.

Commenta Stampa
di Veronica Riefolo
Riproduzione riservata ©