Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

UGF Banca e Legacoop Campania: Una convenzione a sostegno delle cooperative sociali campane


UGF Banca e Legacoop Campania: Una convenzione a sostegno delle cooperative sociali campane
23/06/2011, 15:06

Napoli, 23 Giugno 2011 – UGF Banca, istituto di credito appartenente al Gruppo Unipol, primario gruppo finanziario italiano, e Legacoop Campania hanno presentato un progetto comune di sostegno finanziario in favore delle cooperative sociali campane.

“Alla base del progetto – ha dichiarato Luciano Colombini, Direttore di UGF Banca, che dal 1 luglio si chiamerà nuovamente Unipol Banca - vi è l’obiettivo primario di lavorare per poter sostenere adeguatamente tutte quelle aziende che in un momento così delicato per l'economia italiana hanno bisogno di interlocutori che – in particolare nell'ambito creditizio – sappiano essere pronti e affidabili”.

L’Assessore alle Politiche sociali del Comune di Napoli, Sergio D’Angelo, intervenuto all’iniziativa, che è coincisa con la manifestazione in città del Comitato il Welfare non è un lusso, ha espresso apprezzamento per il nuovo strumento messo a disposizione delle cooperative sociali. Ha chiesto di allargare questa opportunità a tutte le cooperative sociali della Campania, non solo a quelle aderenti a Legacoop ed ha dichiarato: “Stiamo lavorando come Amministrazione comunale affinché la gente torni a credere nel futuro. Per venire fuori dalle difficoltà abbiamo bisogno dell’aiuto di tutti, anche degli istituti bancari, con un gruppo dei quali ci stiamo attivando per ricostruire condizioni tali che consentano una vera e propria operazione di fattorizzazione”. Una corsa contro il tempo, elemento fondamentale per la vita delle imprese che stanno lottando contro ritardi di pagamento che sfiorano i tre anni per ciò che concerne il Comune di Napoli.

“Credo – risponde Colombini – di poter accogliere l’invito che viene dall’Assessore D’Angelo, perché il nostro obiettivo è quello di dare una mano al tessuto sociale e produttivo campano. Siamo stati i primi ad inventarci questo strumento ma speriamo di non rimanere i soli e, in ogni caso pensiamo di poterlo allargare a tutte le cooperative sociali che possano vantare una sorta di attestato di eticità, al di là dell’appartenenza ad una piuttosto che ad un’altra Centrale cooperativa”.

Vanda Spoto, Vice Presidente nazionale di Legacoop ha dichiarato: “Stiamo lavorando nell’interesse di tutti, in una fase difficile in cui è fondamentale dare risposte adeguate alle cooperative sociali che svolgono un’attività di servizio e di salvaguardia della legalità sul territorio. Non è in caso che il Presidente Caldoro, pur non potendo essere presente, ha voluto dare il segno della sua vicinanza all’iniziativa con un messaggio in cui esprime “apprezzamento per l’iniziativa, che mette a disposizione delle cooperative sociali linee di credito bancario per sostenere le loro attività”.











Nello specifico: l’iniziativa congiunta parte dalla evidenza di una situazione di grave difficoltà finanziaria, in particolar modo, delle cooperative sociali campane che soffrono i ritardi dei pagamenti delle prestazioni da loro fornite alla Pubblica Amministrazione. Ritardi che arrivano addirittura a 36 mesi dalla data di fatturazione.

Grazie a questo progetto, UGF Banca mette a disposizione delle cooperative sociali campane linee di finanziamento a condizioni di miglior favore a supporto della gestione corrente.

In particolare:

anticipazioni delle fatture emesse nei confronti degli enti pubblici;
finanziamenti chirografari con importi fino a € 250.000 per singola posizione e con scadenze di medio periodo (fino a 36 mesi).
Le rate di rimborso saranno commisurate all’effettivo cash-flow aziendale.


Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©