Cultura e tempo libero / Spettacolo

Commenta Stampa

Ulderico Pesce e il traffico di rifiuti in campania


Ulderico Pesce e il traffico di rifiuti in campania
02/03/2011, 12:03

Gli affari che nascono e proliferano intorno allo smaltimento dei rifiuti in Campania, tra milioni di euro che cambiano tasca e storie di uomini che subiscono l'inquinamento ambientale e la pressione delle tante mafie che si ingrandiscono con i "sacchetti neri": sono questi gli ingredienti di "Asso di monnezza", lo spettacolo realizzato da Ulderico Pesce, che andrà in scena sabato 5 marzo, alle ore 21, nell'auditorium comunale di Sant'Arsenio (Salerno).

La rappresentazione conclude il cartellone della stagione teatrale organizzata a partire da novembre dal Comune di Sant'Arsenio con il patrocinio della Banca di Credito Cooperativo Monte Pruno di Roscigno e Laurino e la direzione artistica di Almerica Schiavo: "Il teatro di qualità - ha detto il direttore della Bcc Monte Pruno, Michele Albanese - è uno degli elementi di crescita di un territorio e della sua comunità. Il cartellone messo in piedi a S. Arsenio è di altissimo valore, e la Banca non ha mai fatto mancare il suo sostegno a questi eventi".

"Asso di Monnezza" racconta i traffici illeciti dei rifiuti urbani e soprattutto industriali che attanagliano l'Italia, tanto da far dire a Pesce (autore e attore dello spettacolo) che il vero asso nella manica è “quello di monnezza”, vale a dire che l'immondizia smaltita illegalmente offre una grande possibilità di arricchimento soprattutto alla malavita. E’ anche la storia di Marietta e della sua famiglia, che abita a Pianura, nella periferia di Napoli. Il balcone della sua casa si affaccia su una discarica in cui da 40 anni vengono sversate tonnellate di rifiuti, di cui mille tonnellate di liquidi chimici pericolosissimi provenienti dall’Acna di Cencio.

Il giorno successivo, 6 marzo alle ore 18, il teatro comunale ospiterà anche un incontro durante il quale il giudice Ferdinando Imposimato presenterà il suo libro “Doveva morire. Chi ha ucciso Aldo Moro“, da cui è stato tratto lo spettacolo andato in scena a gennaio a Sant'Arsenio.

Sono stati complessivamente sette gli appuntamenti inseriti nel cartellone dalla stagione "Vola a Teatro", organizzata a Sant'Arsenio dalla metà di novembre, tra cui le esibizioni di Maddalena Crippa, "Radice di 2" con Edi Angelillo e "Lo Santo Jullare Francesco" con Mario Pirovano: "I risultati sono stati più che soddisfacenti - ha detto il sindaco di Sant'Arsenio, Nicola Pica - e il pubblico ha apprezzato la qualità della programmazione affollando il teatro di Sant'Arsenio ben oltre le nostre previsioni. Questo dimostra ancora una volta che l'investimento sulla cultura non è mai un investimento sprecato".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©