Cultura e tempo libero / Mostre

Commenta Stampa

Ultima settimana per la mostra antologica di Eduardo Palumbo alla Reggia di Caserta


Ultima settimana per la mostra antologica di Eduardo Palumbo alla Reggia di Caserta
23/11/2009, 16:11

La mostra “PITTURE 1957 – 2009 la pittura come compagna di vita”, promossa dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali Soprintendenza per i Beni Architettonici, Paesaggistici, Storici, Artistici ed Etnoantropologico per le Province di Caserta e Benevento, evidenzia un percorso che rappresenta l’evoluzione artistica del Maestro dal suo esordio ad oggi.

Le 65 opere della sua esposizione, tutte provenienti da collezioni italiane private, sono dipinti su tela, legno e cellotex, ad olio e acrilico e due sculture in acciaio. Il catalogo, edito da De Luca Editori d’Arte di Roma, è curato da Raffaele Gavarro.



Palumbo, uno dei più distinti astrattisti italiani, allievo di Emilio Notte, uno degli esponenti del primo Futurismo, è nato a Napoli nel 1932 dove si è diplomato, all’Accademia delle Belle Arti nel 1958 e dove esordì, nello napoletano di origine, vive e lavora a Roma dal 1960.

Ha partecipato, nella sua lunga carriera a numerose rassegne di importanza nazionale ed internazionale tra le quali la XIV Quadriennale di Roma con un quadro di ispirazione europeista intitolato “Alle venticinque stelle” che fu acquistato dalla Camera dei Deputati.

Altre sue opere sono esposte al MACRO di Roma, al Municipio di Vienna, al Ministero degli Esteri (collezione della Farnesina) al Ministero dell’Agricoltura, ai Comuni di Viterbo e di Latina. Un suo mosaico è nella stazione di Lucio Sestio della Metropolitana di Roma.



La mostra è ad ingresso gratuito ed aperta tutti i giorni dalle 8.30 alle 13.30 esclusi domenica e martedì. Info: www.eduardopalumbo.it

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©