Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Cala il sipario sulle ghiottonerie del Sannio montano

Ultimo week end della 32° Sagra dei Funghi porcini


Ultimo week end della 32° Sagra dei Funghi porcini
02/10/2010, 13:10

CUSANO MUTRI (BN) - E’ il momento del terzo e conclusivo week-end della trentaduesima edizione della ‘Sagra dei Funghi’. La kermesse, organizzata dal Comune di Cusano Mutri – con il contributo del Parco Regionale del Matese, del club dei 'Borghi più belli d'Italia', della Regione Campania, della Provincia di Benevento, della Camera di Commercio di Benevento, dell'Ente Provinciale per il Turismo di Benevento e delle Pro Loco Cusanese e di Civitella Licinio – presenta ancora una volta una ricca programmazione. La ‘Sagra’ si impreziosisce nel suo momento finale con un’iniziativa di particolare importanza culturale e sociale. Infatti, quest’ultimo week-end coinciderà con la visita istituzionale di una numerosa delegazione proveniente dalla cittadina elvetica di Aubonne. Un paese legato fortemente a Cusano Mutri: a Aubonne vive infatti una nutrita pattuglia di emigranti cusanesi, tanto da essere definita “le petit Cusano”. Gli elvetici raggiungeranno Cusano Mutri nella serata di oggi (venerdì 1° ottobre). Domani, alle ore 10.00, l’incontro tra le autorità svizzere e gli amministratori cusanesi. A seguire, spostamento a Pietraroja, per un saluto con gli amministratori locali e la visita al Parco geopaleontologico e al Paleo-Lab. Dopo il pranzo la visita guidata al centro storico di Cusano Mutri, con tappa al Museo civico del territorio ed al percorso del mercatino dell’artigianato e dei prodotti tipici. A seguire spazio libero, per permettere agli ospiti di godere della penultima serata della ‘Fête des bolets’. Per domenica 3 ottobre è programmato il viaggio di ritorno.
Per quanto concerne il programma della ‘Sagra’, fino a domenica 3 ottobre si potranno degustare le diverse proposte dei sei ristoratori che curano gli spazi stand allestiti nel centro del paese. Diverse formule di menù, con i funghi protagonisti: ricca proposta di primi piatti, carni alla griglia e la possibilità di degustare anche ottime pizze.
Tanta musica e spettacoli anche durante questo fine settimana. Per i più piccoli, nella giornata di sabato, alle ore 18.00 in piazza Lago ed alle 19.30 in piazza Roma, l’animazione curata da Giampaolo e Giampaolo clown. Domenica, alle ore 18.00 in piazza Lago, lo spettacolo Cappuccetto Rosso. Per i più grandi, stasera sarà la volta dello spettacolo ‘Onda Anomala’. Domani sarà di scena la scuola dance Tesolina’s, accompagnata dalla banda musicale ‘Giuseppe Mastrillo’, e la musica popolare di Sandro Furno, che sarà riproposta anche nella serata di domenica 3 ottobre. Sempre nel pomeriggio di domenica, alle ore 14.00, lo spettacolo degli sbandieratori.
Ultimi giorni anche per la mostra di acquerelli ‘Cusano nel contesto storico nazionale’ (a cura di Pro Loco Cusanese e Geoteam onlus) e quella fotografica sull'Infiorata (a cura della Pro Loco Cusanese). Nel centro storico, oltre al percorso di artigianato e gastronomia, si potranno visitare le diverse chiese, il Museo civico del territorio ed il Museo della scuola (allestito all'istituto comprensivo Kennedy). Possibilità anche durante questo week-end di visitare il Parco geo-paleontologico e il Palo-Lab di Pietraroja (la patria di 'Ciro').
Sempre ricca l’offerta delle escursioni: le Forre di Lavello, il percorso delle Gole di Caccaviola, del Salto dell'orso e le tappe delle miniere di bauxite e del monte Calvario. Possibilità di praticare trekking a cavallo ed escursioni in quad. Divertimento e svago, ma anche impegno. La sagra cusanese non perde di vista la solidarietà e per sabato 2 e domenica 3 ottobre sarà allestito, a cura del Forum dei giovani, anche uno spazio con le orchidee della Giornata dell’Unicef.

Commenta Stampa
di Rosario Lavorgna
Riproduzione riservata ©