Cultura e tempo libero / Musica

Commenta Stampa

Si preannuncia un concerto "imprevedibile"

Umbria jazz: è la notte di Prince


Umbria jazz: è la notte di Prince
15/07/2011, 12:07

“Quanto suonerà Prince? Non lo sappiamo, da un’ora e mezzo a cinque ore”. Questo si sono sentiti rispondere i tecnici del palco di “Umbria Jazz” dal soundman personale del piccolo principe di Minneapolis, atteso questa sera a Perugia per il concerto, unica data italiana, che apre l’ultimo week end del festival.
Che le performance di Prince siano imprevedibili è del tutto prevedibile. Aprendo al festival di Montreal il tour che poi lo ha portato in Europa, alla fine di giugno, Prince ha suonato i canonici 75 minuti da contratto, e poi ha fatto un bis, di ben tre ore.
Molto dipende dal tipo di audience. Al momento, di Prince a Perugia non ci sono ancora notizie certe. La sua band è in città da ieri, e con essa le persone dell’entourage. Quanto a lui, probabilmente atterrerà nel pomeriggio all’aeroporto di Perugia, ma altre voci ipotizzano anche un arrivo direttamente da Roma sul palco dell’arena Santa Giuliana. Nessuna certezza nemmeno sul dopo show. Sul palco ci saranno, con lui, dodici musicisti, con larga rappresentanza del genere femminile: tre cantanti, due ballerine, la tastierista e la bassista. Il personaggio di spicco però è il leggendario Maceo Parker, sax alto della sezione di fiati di James Brown, i “J.B. Horns”, per anni. Una colonna del miglior funky.

Commenta Stampa
di AnFo
Riproduzione riservata ©