Cultura e tempo libero / Spettacolo

Commenta Stampa

Mai avuto tante canzoni in lista alle top ten

Un anno fa moriva Michael Jackson, ed oggi?


Un anno fa moriva Michael Jackson, ed oggi?
25/06/2010, 10:06

LOS ANGELES - Esattamente un anno fa, il dottor Conrad Murray somministrava una fiala di un potente anestetico da sala operatoria al dolorante Michael Jackson, uccidendolo - involontariamente - con una iniezione di Propofol. Oggi, ad un anno di distanza, quello di Jackson è uno dei marchi più cercati sul mercato musicale: Cd, Dvd, brani in Mp3 da scaricare... c'è praticamente di tutto. E rende tanto a chi lo sta sfruttando, a cominciare dai suoi parenti: il padre, i fratelli, e anche la madre, nominata tutrice dei tre figli dell'ex popstar: Prince, Paris e Blanket. Con il primo che pare intenda seguire - e sarebbe curioso sapere quanto volontariamente - la religione della nonna, cioè quella dei Testimoni di Geova. Può essere una bella sorpresa, per un abitante della San Ferdinando Valley, trovarsi alla porta Katherine Jackson con uno dei nipotini che ti vengono a parlare della Bibbia. Ma è un tipo di sfruttamento che non finisce mai, operato da questo o da quest'altro, magari solo per farsi soldi. Come è successo a Roma, dove doveva celebrarsi un concerto in onore della popstar, che poi è stato annullato perchè la prevendita è andata vicino allo zero.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©