Cultura e tempo libero / Cinema

Commenta Stampa

Un progetto creato da alcuni giovani campani

Un cortometraggio per il sociale



Un cortometraggio per il sociale
30/10/2011, 12:10

SALERNO - Raccontare le sfaccettature della società, evocando concetti fondamentali, come quelli relativi alla legalità e alla libertà, attraverso nuove forme e toni caricaturali. E’ questo il progetto di Skarrafone Kafkiano, gruppo di cortometraggio, attivo su Facebook e canale Youtube, creato e autofinanziato da alcuni brillanti giovani campani, Piero Oronzo, Alex Spiller, Angelo Iervolino, che si avvale della multimedialità delle nuove tecnologie, realtà inimmaginabile fino a qualche anno fa dato l’alto costo della strumentazione, per elaborare nuovi stili narrativi di comunicazione. Il gruppo, che ultimamente è impegnato nella realizzazione di un mockumentary, incentrato sul problema dei rifiuti che afflige la nostra regione: ‘’Campania mare, sole pizza ...e monnezza!’’, vuole anche far riflettere, tramite i propri documentari, sul senso di smarrimento e di angoscia, a cui molte persone nell’odierna società sono sottoposte, a causa del bombardamento di messaggi da parte dei media. Questo senso di caos è il tema affrontato da ‘’Zapping’’, cortometraggio ispirato allo stile narrativo di alcuni grandi registi del genere surrealista e body horror, Lynch e Cronenberg, che ha partecipato riscuotendo un discreto successo alla mostra della città di Salerno ‘’Artisticamente’’.

Commenta Stampa
di Zaccaria Pappalardo
Riproduzione riservata ©