Cultura e tempo libero / Letteratura

Commenta Stampa

Un esercito di autori inesistenti a Inpastallautore del 16 maggio


Un esercito di autori inesistenti a Inpastallautore del 16 maggio
12/05/2012, 10:05

INPASTALLAUTORE IIª AUTORI CHE ‘DEGUSTANO’ LETTORI, LETTORI CHE ‘DEGUSTANO’ AUTORI A cura di Maurizio Ponticello & Simonetta Santamaria Mercoledì 16 maggio ore 20,30 ESSERE O NON ESSERE Aldo Putignano, Giancarlo Marino e l’Enciclopedia degli scrittori inesistenti 2.0 (Homo Scrivens) Presenta il conto: Ambrogio Brambilla Von Hotten

Appuntamento dal sapore shakespeariano, questo di maggio per INPASTALLAUTORE, la rassegna letteraria più “gustosa” e famosa della città, arrivata al termine di una brillante seconda edizione.

Una serata ai confini dell’assurdo: Maurizio Ponticello e Simonetta Santamaria ospiteranno nientemeno che cinquecento scrittori inesistenti. Un’antologia-enciclopedia stilata da un esercito di circa duecento autori in carne, ossa e penna che si sono inventati di sana pianta biografie e opere di colleghi immaginari che non avranno altro posto in un libro al di fuori di questo.

A illustrare il progetto e a dare anima e vita agli inesistenti – altrimenti abbandonati nel limbo dell’anonimato – ci saranno Aldo Putignano e Giancarlo Marino, curatori dell’antologia che è anche la prima pubblicazione della neonata casa editrice Homo Scrivens.

E sarà un conto tutt’altro che inesistente, invece, quello che presenterà Ambrogio Brambilla von Hotten per l’ormai famoso angolo umoristico “Il conto lo paga l’autore.”

Infine, come da consuetudine, gran finale “in pasta”. Info: IL CLUBINO Via Luca Giordano, 73 081-19534230/ 328-1019922 

Il libro

Una gigantesca opera d’immaginazione collettiva: cinquecento schede di scrittori che non sono

mai esistiti e opere che nessuno può aver letto, a cura di circa duecento scrittori (quasi tutti

esistenti) di ogni parte d’Italia. Una teoria di personaggi più o meno verosimili, che attraversano

epoche e culture, dalla preistoria ai robot scrittori del futuro, dallo Stil Novo alle avanguardie:

racconti essenziali, vite difficili o divertenti, solenni o grottesche, accompagnate da improbabili

movimenti letterari, componimenti e figure retoriche inesistenti, riviste mai date alla stampa,

opere d’incerta origine o classificazione, fiere del libro e premi letterari.

Quanti scrittori vi siete persi per il solo fatto che non esistevano!


I curatori

Aldo Putignano

(Napoli 1971 – vivente e in buona salute). Scrittore, animatore di eventi letterari e docente di scrittura, è coordinatore ed editore di Homo Scrivens, dopo aver diretto diverse case editrici campane. Dopo una laurea in Giurisprudenza abbandona prontamente gli studi giuridici ed entra definitivamente nei ranghi di un’economia inutile e improduttiva. Laureato in lettere a Napoli, dottore di ricerca a Chieti, un ricordo della sua attività universitaria è nei volumi Napoli, città d’autore (op. diretta da R. Giglio, parti I e VI, Cento Autori 2 voll. 2008-2010, già libro di testo presso le facoltà di Lettere delle università Federico II e Suor Orsola Benincasa) e La più gran gioia è sempre all’altra riva. Estetismo e simbolismo in Gabriele d’Annunzio (Sciascia 2010). Da sempre è attento al tema dell’Inesistenza, stato che egli afferma di aver attraversato più volte, prima e dopo la nascita. Per la sua brillante produzione narrativa è considerato (da se stesso) uno dei principali esponenti del racconto breve, declinato con leggerezza e gusto per la sperimentazione. Fra le sue pubblicazioni tutti dovrebbero ricordare (e i più solerti imparare a memoria) le raccolte di racconti Il caso Freud (Giulio Perrone 2007), da cui è stato tratto lo spettacolo teatrale “Un titolo qualsiasi”, e La sindrome di Balzac (Cento Autori 2011).



Giancarlo Marino

(Napoli 1984 – vivente ma alquanto insalubre) scrittore e sceneggiatore (in)dubbiamente esistente, ma anche curatore incurabile. Giovane-vecchio membro di Homo Scrivens del cui sito è redattore, dirige con Aldo Putignano la Bottega della Scrittura, il laboratorio di scrittura di Homo Scrivens. Tra i suoi interessi leciti, su quelli illeciti preferisce sorvolare, predilige la politica e la cultura, che ne fanno un intellettuale impegnato o, a parere dei suoi personaggi, uno “scrittore che si impegna poco”. Suoi racconti sono apparsi nelle antologie Faximile (Frilli 2004), Vedi Napoli e poi scrivi (Kairós 2005), San Gennoir (Kairós 2006), Racconti alla carbonara (Cento Autori 2007). Ha curato l’antologia poetica Dalla bocca del Vesuvio (Giulio Perrone 2007) ed è autore del racconto lungo La parabola dei ciechi (Cento Autori 2008).

Gli autori

V. Alfano, R. Andolfo, A. Angiolino, C. Anzalone, Atepais, A. Balistreri, A. Balzano, E. Bellini, M.B. Bianchi, E. Bilei, E. Birmani, F. Bonafini, M. Boscaglia, T. Brondi, R. Brun, P. Brunoldi, M. Buonincontro, M. Calandrino, A. Calvanese, C. Calveri, G. Calvino, S. Camplone, D. Cannata, A. Canonico, R. Catapano, A. Caudiero, D. Chiara, G. Chierchia, U. Ciaccio, M. Cimmino, L. Cipriano, R. Cirillo, C. Conti, F. Coppola, G. D’Angelo, M. De Angelis, N. de Corneliis, M. de Franchi, M. de Giovanni, M. De Paolis, L. De Pascalis, G. De Turris, A. Del Giudice, G. Della Monica, G. Dell’Aria, G. D’Emilio, E. Di Casola, A. Di Consoli, D. Di Dio, F. Di Domenico, A. di Donato, M. Di Marco, S. Di Iorio, G. Di Prisco, M. Drago, O. Esposito, ExoFabius, G. Falcioni, C. Falco, A. Ferrara, E. Ferrara, M. Florio, Fondazione E. Spallanzani, M. Fossati, L. Fuiano, R. Galiero, F. Garello, G. Gaudyer, F. Gerla, G. Giaculli, B. Goti, E. Gregori, M. Grimaldi, L. Grisolia, Gruppo 9, D. Gugliotta, N. Iacapraro, G. Iaconis, P. Imperatore, R. Incoronato, M. Innocenti, E. Italiano, F. Kalomenidis, D. Lama, V. Lamia, L. Leone, I. Licenziato, F. Lobefalo, B. Lodi, F. Lubrano, F. Mari, C. Marino, G. Marino, M. Marmo, F.G. Marone, M. Marsullo, K. Martino, M. Mauro, S. Mileto, V. Millefoglie, S. Montalto, E. Montuono, D. Morganti, G. Morozzi, P. Morra, H. Mutarelli, L. Nardi, A. Natale, M. Natangelo, G. Nurcato, R. Nusco, D. Nuzzo, M. Orsini, A. Ossorio, G. Pacileo, M. Palasciano, M. Palmis, L. Palumbo, A. Papini, M. Parente, E. Passaro, C. Pellegrino, F. Pelliccio, M. Pesola, E. A. Petillo, A. Petrella, A. Petriccione, B. Pezone, O. Piccolo, L. Pingitore, S. Pingitore, C. Pisaniello, A. Platì, A. Pomella, M. Ponticello, C. Prisco, P. Prosperi, G. Puca, M. Pugliese, A. Putignano, R. Raimondo, A. Raiola, A. Rasulo, L. Ricci, M. Riccio, P. Rinaldi, G. Rispoli, R. Rizzo, D. Roberti, L. Rotolo, L. Rufolo, C.M. Russo, A. Sacerdoti, S. Saggese, M. Salvadori, A. Sansone, D. Santillo, I. Santoro, S. Scarpa, M. C. Sciaudone, V. Senise, M. Serio, R. Servanò, E. Sposato, G. Stasino, A. Strazzullo, M. Taurisano, R. Tempesta, N. Terranova, E. Testi, T. Tirenni, F. Toglia, C. Tortorelli, V. Tripi, L. Troncanetti, F. Tursi, S. Valentino, S. Venditto, L. Vetere, M. Vigo, A.R. Violet, A. Virgola Stoppani, M.C. Visconti, N. Vitali.



Ambrogio Brambilla von Hotten

Al secolo Lucio Rufolo, coetaneo di Richard Gere, vive e lavora a Napoli come specialista in malattie dell'apparato respiratorio all'Ospedale Cardarelli di Napoli. Scrittore umorista, è autore de I grandi progetti per la trasformazione del mezzogiorno (Leonardo), Per i piccinin cuore affettat (I figli sò piezz' 'e core ) - Proverbi napoletani tradotti in padano (Cento Autori) e Ho scritto t'avor sulla sabbia - Psicopatologia degli amori nevroticamente infelici (Photocity Edizioni). È autore di oltre 100 minicommedie radiofoniche per RADIODUE. È coautore di diverse raccolte di testi umoristici.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©