Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Un successo il primo week end di Ozi di Capua: migliaia di visitatori in città

Manifestazione prosegue senza sosta per tutta la settimana

Un successo il primo week end di Ozi di Capua: migliaia di visitatori in città
22/07/2013, 14:44

CAPUA - Dopo la cerimonia inaugurale di venerdì 19 luglio 2013 presso il Parco delle Fortificazioni della città di Capua e il successo di critica e di pubblico ottenuti, la manifestazione Ozi di Capua”, organizzata dalla Pro Loco  presieduta da Maurizio Orsi e patrocinata da Regione Campania, Comune di Capua, Provincia di Caserta, Camera di Commercio di Caserta, Pmi Campania, Ente Provinciale per il Turismo e UNPLI  proseguirà per tutta la settimana con un calendario ricco di eventi per tutte le fasce di età.

 

Nel corso del primo week end, tra il 19 e il 21 luglio, gli organizzatori hanno registrato con grande soddisfazione un’affluenza migliaia di visitatori provenienti da tutta la Campania e dal Basso Lazio.  Inoltre, in occasione degli Ozi di Capua sono stati completamente occupati gli alberghi cittadini ed alcuni della città di Caserta.

 

Ha suscitato parecchio interesse ed è stata molto apprezzata l’iniziativa “Scopriamo la Città” facendo registrare, nella mattinata, molteplici visite guidate al patrimonio storico artistico della città di Capua.

 

“Il Comune di Capua – dichiara il Sindaco Carmine Antropoli - si pone l’obiettivo di realizzare eventi che intrecciano la dimensione artistica e spettacolare con l’esigenza di promuovere ulteriormente il territorio cittadino. Nel caso specifico di “Ozi di Capua” ci si trova di fronte ad una proposta che si caratterizza per l’attenzione riservata alla composizione di un cartellone di assoluto rilievo, senza rinunciare a momenti di intrattenimento dedicati ad un pubblico più vasto e variegato”.

 

“Ozi di Capua – ha aggiunto Antonio Valletta, Consigliere Comunale di Capua con delega al Turismo e ai Grande Eventi  - rappresenta  un tassello molto importante di un progetto che punta a delineare una nuova strategia di arricchimento dell’offerta turistica, privilegiando target differenti, senza appiattimenti e che, soprattutto, punta a creare occasioni di richiamo al di là degli schemi consueti”.

 

“Il successo riscosso per il secondo anno consecutivo – sostiene Massimo Orsi, Presidente della Pro Loco e organizzatore della manifestazione - e i lusinghieri apprezzamenti ricevuti forniscono lo stimolo per profondere il massimo impegno al fine di migliorare ancora la manifestazione che promette di accrescere la capacità attrattiva di una città d’arte e cultura come Capua. Non smetterò mai di ringraziare il Sindaco Carmine Antropoli, l’intera Amministrazione Comunale di Capua e tutti coloro, in particolar modo il Direttore Artistico Andrea Rauso, che, a vario titolo, hanno creduto in me e stanno collaborando per la riuscita di un evento che qualifica ulteriormente il territorio casertano”.

 

Un bagno di folla ha accompagnato la Grande Parata del Carnevale Estivo che hai visto sfilare per le strade del centro storico di Capua, tra sabato e domenica, ben 12 gruppi folkloristici tra i più importanti di Italia e d’Europa,  guidati dalla U.S. Naval Forces Europe Band (la banda musicale della N.A.T.O.).

 

Grande entusiasmo nel Parco delle Fortificazioni,  posto in cui è stato allestito il Villaggio del Carnevale dove, dopo aver sfilato per le vie della città, si sono ritrovati i vari gruppi che hanno cantato e ballato insieme alle migliaia di visitatori intervenuti. Questi i gruppi che hanno animato il Carnevale Estivo di Capua: Ravinis e il suo Carnevale Artistico (Paluaro – Udine); il Carnevale d’Abruzzo (Alba Adriatica – Teramo); Lis Mascaris (Castions di Strada – Udine);  Carnevale Figlio di Bocco (Castiglion Fibocchi  - Arezzo); Le Maschere del Castello di Anna Lorenzetti (Camerata Picena –Ancona) che inoccasione del Carnevale Estivo di Capua ha preparato un esclusivo e particolare costume di farfalla; Carnevale di Misterbianco che ha sfilato  con gli esclusivi abiti del carnevale catanese; Carnevale di Venezia con l’Associazione Amici del Carnevale; Carnevale di Manfredonia (Foggia); Girlesque Street Band, l’unica band italiana tutta al femminile direttamente dalla Toscana; Telefunk’n Marching Band (Roma); Guggen Band Muja (Muggia – Trieste); Brincadeira (Barcellona – Spagna).

Dopo le esibizioni dei gruppi carnascialeschi, sia sabato che domenica, i più giovani hanno potuto ballare e divertirsi fino a notte fonda con lo Show di Radio Marte e la presenza del Dj Gigi Soriani e dei vocalist Gigio Rosa e Mary Boccia.

 

Ozi di Capua non si ferma qua e proseguirà per tutta la settimana con un programma fitto e variegato:

 

· Per tutta la settimana, fino a domenica, proseguirà, presso il Parco delle Fortificazioni, il PizzaFest organizzato in collaborazionecon  l’Associazione Pizzaiuoli Napoletani.

· Mercoledì 24 e Giovedì  25 luglio 2013, tra il centro storico e il Parco delle Fortificazioni, avrà luogo il “Capua Buskers Festival”, il Festival degli Artisti di Strada con l’esibizione di circa 40 artisti provenienti da tutto il mondo.

· Mercoledì, 24 luglio 2013, alle ore 21:30, presso il Parco delle Fortificazioni, grande spettacolo di comicità con un tris d’eccezione, direttamente dallo show Made in Sud si esibiranno agli Ozi di Capua: Mino Abbacuccio, Alessandro Bolide e Mariano Bruno che delizieranno il pubblico con le loro gag e i loro tormentoni.

 

Domenica, 29 luglio 2013,  gran finale con la rievocazione del Sacco di Capua, uno dei più funesti episodi che la terra abbia esposto al cielo”, mediante una grande rappresentazione storica con più di 200 figuranti che faranno rivivere le scene di battaglia di quel tragico giorno. Questo il programma:

· Si inizierà alle ore 10:30, tra le strade della città, con percorsi a tema nei luoghi simbolo del Sacco che saranno ripetuti più volte nell'arco della giornata.

· Alle ore 19:00, sfilata dei 200 figuranti con costumi del '500 per le strade del centro storico con i Gruppi storici dei Cavalieri della Pergamena Bianca, dei Trombonieri di Sant'Anna all'Oliveto, degli Sbandieratori di Cava de' Tirreni, della Corte storica del Liceo Luigi Garofano, del Corteo medievale di Sant'Angelo in Formis "Ricorda, Racconta, Cammina...".

· Seguiranno la Rievocazione dell'Eccidio con la rappresentazione storica dei momenti più cruenti della strage e il Lancio delle Rose nelle acque del Volturno.

Alle ore 21.00, presso il Parco delle Fortificazioni, sarà di scena il “Palio delle Ottine”, con spettacoli equestri e premiazione della contrada vincitrice con “Il Palio di Sant’Agata” realizzato dal maestro Gerardo Iorio del Museo D'Arte Contemporanea di Capua.

Con “Ozi di Capua” cultura, teatro, musica, arte si misceleranno tra loro dando vita ad un unico grande spettacolo dal vivo, ambientato nella cornice di una città d’arte come Capua, che, per l’occasione si trasformerà in un accogliente salotto all’aperto.  Il centro storico della città di Capua sarà animato in ogni suo angolo, coinvolgendo tutte le attività commerciali e offrendo al visitatore/turista numerose occasioni di scoperta, conoscenza e svago.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©