Cultura e tempo libero / Mostre

Commenta Stampa

“Un territorio da scoprire”, giovani fotografi raccontano il Cilento


“Un territorio da scoprire”, giovani fotografi raccontano il Cilento
25/09/2009, 11:09


Il Cilento in 80 scatti. Quante immagini della sua natura, uomini, sguardi, ancora non conosciamo? E se scomparissero prima di fare in tempo ad incontrarli? Una autentica "testimonianza della memoria” di questa terra straordinaria è nella ricerca fotografica raccolta nel catalogo “ Un territorio da scoprire” che sarà presentato, insieme ad una galleria di 20 foto, sabato 26 settembre 2009 alle ore 15.00 presso la sala workshop della rassegna “Parchi in mostra”, alla Mostra d’Oltremare.
L’iniziativa rientra nell’attività di tutela del patrimonio culturale e ambientale svolto dalla Fondazione MIdA- Musei Integrati dell’Ambiente- e nel suo recente progetto riservato ai giovani talenti dell’Accademia di Belle Arti di Napoli (30 negli ultimi due anni) che hanno raccontato, attraverso l’obiettivo fotografico, immagini ispirate alle più antiche tradizioni. Il progetto fotografico è stato reso possibile grazie a uno stage frutto del protocollo di intesa tra la Fondazione Mida e l’Accademia di Belle arti di Napoli, giunto quest’anno alla seconda edizione. Lo stage 2009 è stato riservato a 10 ospiti della Fondazione Mida e 10 allievi del biennio specialistico in Fotografia dell’Accademia di Belle Arti di Napoli coordinato da Fabio Donato e articolato nei tre indirizzi di fotogiornalismo, beni ambientali e paesaggistici e linguaggio d’arte.
L’obiettivo perseguito dalle due istituzioni è stato quello di far conoscere e valorizzare cultura e tradizione del territorio del Cilento. Sedi dei lavori le località di Pertosa e Auletta, Tanagro, Vallo di Diano e tante altre meravigliose realtà cilentane indagate dai giovani e talentuosi fotografi, seguendo il tema della pastorizia.
Ecco quindi immagini di una realtà produttiva, lunghe distese di natura e animali, anziani, architetture, ruderi della quotidianità che sono storia, energie di secoli e di uomini, radici, una tradizione che potrebbe scomparire se non si testimonia. Per questo è stato istituito un archivio visivo del territorio consultabile online.
Alla presentazione interverranno Francescantonio D’Orilia e Virgilio Gay, presidente e direttore del MIdA, Giovanna Cassese, direttore dell’Accademia delle Belle Arti di Napoli, Fabio Donato, coordinatore del Biennio Specialistico in fotografia, e i docenti Mario Laporta, Oreste Lanzetta e Libero de Cunzo.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©