Cultura e tempo libero / Cinema

Commenta Stampa

Una biografia non autorizzata di Paul Newman ne distrugge il mito


Una biografia non autorizzata di Paul Newman ne distrugge il mito
20/04/2009, 13:04

Alcolizzato e donnaiolo: una biografia non autorizzata di Paul Newman manda in frantumi l'immagine di star fedele ed equilibrata di uno degli attori che hanno fatto la storia di Hollywood. Secondo il 'New York Post', la biografia di Shawn Levy, "Paul Newman: a Life, portrays the late actor as a functioning alcoholic" descrive un attore, che "con un apribottiglie costantemente appeso con una catenina al collo", scolava "una birra dietro l'altra, una cassa e piu' al giorno". Il libro, che uscira' il mese prossimo in Usa, racconta di come l'attore sia stato continuamente visto bere "sul set, nel suo ufficio, alle feste, durante le interviste, quando si rilassava dopo cena". In frantumi anche la reputazione di marito fedele. Sul set di "Butch Cassidy" e "Sundance Kid", Newman -a sentire Levy- ebbe una relazione di un anno e mezzo con una giornalista. Fu lei a piantarlo in asso: "Alla fine mi dissi: posso fare qualcosa di meglio. Gli dissi: sei sempre ubriaco, e non riesci nemmeno a fare l'amore". Secondo il libro, Newman detestava anche che la gente gli chiedesse di poter ammirare i suoi straordinari occhi blu: "Non c'e' nient'altro che ti fa sentire di piu' come un pezzo di carne. E' come dire a una donna: apri la camicia, voglio vedere le tue tette".

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©