Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Una notte al Museo con NarteA: “Januaria” e degustazione di vino rosso al Museo del Tesoro di San Gennaro


Una notte al Museo con NarteA: “Januaria” e degustazione di vino rosso al Museo del Tesoro di San Gennaro
12/03/2013, 16:21

La devozione di San Gennaro riflette da sempre la storia e le leggende del popolo partenopeo, pertanto non si può comprendere Napoli senza conoscere San Gennaro. L'Associazione Culturale NarteA presenta un’occasione particolare, “Januaria – Una notte al Museo del Tesoro di San Gennaro", domenica 17 marzo 2013 (ore 18:30), per contemplare la figura emblematica di un uomo che racchiude in sé una lunghissima storia, punteggiata di avvenimenti spesso in bilico tra credo e superstizione, fede e agnosticismo, passione e scetticismo. In collaborazione con il Museo del Tesoro di San Gennaro, questa visita guidata teatralizzata, interpretata dagli attori Antimo Casertano e Federica Altamura con la guida di Alessia Zorzenon, si propone di raccontare e mostrare lo spazio del Museo del Tesoro di San Gennaro – sito in via Duomo n° 149 – e i racconti legati al Santo Patrono della città di Napoli. Prenotazione obbligatoria al numero 339.7020849 e 334.6227785. Costo € 15,00 a persona.

In ogni istante, il nome di San Gennaro è connesso a doppio filo alla storia della città e all'anima della popolazione napoletana. Pochi conoscono la genesi di Gennaro, Vescovo di Benevento, che decise di compiere un percorso apostolico con il diacono Festo e il lettore Desiderio. Questo viaggio non giunse mai a compimento: gli esponenti cristiani furono imprigionati durante la persecuzione ordinata da Diocleziano e condannati a morte nell’anno 305. Questo è il momento in cui, tra fatti e miti, comincia la straordinaria vicenda di San Gennaro e del suo sangue, al quale è dedicato un culto di eccezionale profondità e coinvolgimento, che non si discioglie con l’andare del tempo.

Si potrà ammirare il Museo del Tesoro di San Gennaro, in una cornice ancora più emozionante e unica: di notte, lontano dai rumori artificiosi creati dalla frenesia del giorno, diventa quasi mistico ascoltare le voci dell’ARTE nell’ARTE. Per l’occasione, infatti, il Museo aprirà al pubblico ambienti che sono rimasti fino a oggi celati e che si mostreranno nel loro splendore per la prima volta. In questi luoghi, i visitatori saranno portati a intraprendere un vero e proprio viaggio nella Napoli dell’arte, della cultura e soprattutto della tradizione, allacciata alle credenze popolari e all’esternazione della fede. Gli ospiti ascolteranno, infatti, le vicende di alcuni personaggi – attraverso una pièce teatrale recitata da attori in abiti storici – congiunti al Museo del Tesoro di San Gennaro, che è uno dei luoghi più rappresentativi della città, custode di un patrimonio di inestimabile valore storico-culturale.

Alla fine della visita, ricordando il Sangue del Patrono, sarà offerta una degustazione di Falerno del Massico Rosso DOC dall'Azienda Vinicola Nugnes, una delle realtà vitivinicole più dinamiche e interessanti del comprensorio del Massico.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©