Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Una notte dal principe: la Cappella Sansevero per i terremotati dell'Emilia


Una notte dal principe: la Cappella Sansevero per i terremotati dell'Emilia
14/06/2012, 12:06

Sabato 16 giugno 2012 il Museo Cappella Sansevero prevede un’apertura straordinaria fino a mezzanotte (ultimo ingresso consentito alle ore 23.40) a sostegno dei terremotati dell’Emilia: a partire dalle ore 18.00, orario consueto di chiusura, il biglietto di ingresso sarà ridotto a 5 euro e l’intero ricavato sarà devoluto per la ricostruzione dei territori colpiti dal sisma.
A partire dalle ore 18.30 fino a mezzanotte, i visitatori saranno allietati da interventi musicali e teatrali a cura dell’Associazione Culturale NarteA: nelle vesti del principe Raimondo di Sangro, un attore interagirà con il pubblico illustrando i capolavori della cappella barocca, mentre nell’aria echeggeranno note di violino. Nella cavea sotterranea, inoltre, dove sono esposte le misteriose “Macchine anatomiche”, un altro attore, nei panni del medico che fu incaricato dal principe di realizzarle, Giuseppe Salerno, parlerà delle sue creazioni.
A seguito dell’annullamento in tutta Italia de “La Notte dei Musei”, dovuto al tragico attentato di Brindisi dello scorso 19 maggio, il Museo Cappella Sansevero ha deciso di riproporre l’evento in programma per quella manifestazione, “Una notte dal principe”, e di trasformarlo in un’occasione di solidarietà nei confronti delle popolazioni terremotate dell’Emilia. Napoletani e turisti potranno così visitare per la prima volta la Cappella Sansevero in orario serale, dando un contributo per la ricostruzione dei territori recentemente colpiti dagli eventi sismici.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©