Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Una partnership tra UNITED NATIONS ALLIANCE OF CIVILIZATIONS & BMW GROUP


Una partnership tra UNITED NATIONS ALLIANCE OF CIVILIZATIONS & BMW GROUP
06/03/2013, 15:09

Il Volkstheatre di Vienna ha ospitato ieri sera l’UNAOC ed il BMW Group per la cerimonia di consegna dell’Intercultural Innovation Award. L’ambito Premio Internazionale, frutto della partnership inedita tra l’UNAOC ed il BMW Group, intende dare il proprio contributo alla stabilità sociale e alla crescita economica nelle società multiculturali. Vengono valorizzati progetti molto innovativi di matrice popolare che promuovono il dialogo e lo scambio interculturale. I vincitori del Premio Innovazione Interculturale diventano membri della World Intercultural Facility for Innovation (WIFI). La WIFI, ideata dalla UNAOC e dal BMW Group, è una piattaforma per tutti i soggetti premiati che permette loro di collegarsi con potenziali donatori e mentori e di scambiare idee con i vincitori delle precedenti edizioni. Inoltre, i primi cinque premiati riceveranno un contributo finanziario per i loro progetti che ammonterà a 100.000 USD e che, per la durata di un anno, metterà loro in grado di raccogliere i vantaggi dell’expertise e delle risorse del BMW Group e dell’UNAOC. L’assistenza viene data, per esempio, ai settori delle pubbliche relazioni, della raccolta fondi, della pianificazione delle risorse umane e del marketing.

Durante la cerimonia di premiazione di ieri sera, il Segretario Generale delle Nazioni Unite Ban Ki-moon ha annunciato come primo vincitore del Premio Innovazione Interculturale 2012 Puerta Joven, con sede in Messico. Al secondo posto, l'italiana Selene Biffi. Hanno presentato il Premio il Presidente Nassir Abdulaziz Al-Nasser, Neo Alto Rappresentante delle Nazioni Unitie per l’Alleanza delle Civiltà e Bill McAndrews, Vice President Communications Strategy, Corporate and Market Communications BMW Group. L’ambasciatore dell’Unesco, Placido Domingo, ha partecipato all’evento per congratularsi con i vincitori.

“Apprezzo la leadership mostrata dal BMW Group – ha dichiarato il Segretario Generale – nel supportare questo premio e i progetti premiati. Le soluzioni creative che abbiamo visto stasera sono un esempio per tutte le comunità e per organizzazioni come le Nazioni Unite”

La cerimonia di premiazione ha avuto luogo alla vigilia del 5° UNAOC Global Forum. Sotto il titolo “Promozione della leadership responsabile nella diversità e nel dialogo”, delegazioni provenienti da 135 paesi e da organizzazioni internazionali, giovanili e della società civile, nonché del settore aziendale, discuteranno sull’importanza del dialogo interculturale.

“Durante il Forum, parteciperemo ad avvincenti discussioni. Ma dobbiamo assicurare che questo dialogo porti ad azioni reali e concrete e che rendono questo mondo migliore per tutti”. Secondo Al-Nasser: Il Premio Innovazione Interculturale rappresenta il migliore esempio dell’impegno dell’Alleanza per l’azione. Sia l’Alleanza sia il BMW Group si impegnano ad aiutare questi vincitori ad aumentare il loro impatto e ad ampliare il loro raggio di azione”.

“Il BMW Group è molto lieto di essere partner dell’UNAOC nel Premio Innovazione Interculturale e di dare il proprio contributo ad organizzazioni che portano innovazione nel campo del dialogo interculturale e della cooperazione”. Bill McAndrews ha così commentato: “Il BMW Group è impegnato a sostenere iniziative attraverso questo premio, iniziative che hanno un effetto di lunga durata, che sono sostenibili e che hanno un impatto positivo. Con questo spirito, vorrei congratularmi con i vincitori. Non vedo l’ora di poter appoggiare i loro progetti e di guardare le loro idee trasformarsi in realizzazioni concrete nei mesi e negli anni che verranno”.


1° Premio 50.000 USD: Puerta Joven – I Linguaggi dei Giovani (Messico)
Puerta Joven riunisce gruppi di giovani indigeni che vengono discriminati a causa della loro identità culturale e del loro linguaggio. Il loro programma “Lenguas Jóvenes” (Linguaggi dei giovani) promuove espressioni culturali dei giovani per il dialogo interculturale realizzate mediante telefoni portatili. Cineasti professionisti visitano scuole e centri comunitari, insegnando ai giovani come utilizzare gli strumenti creativi che sono presenti nei telefonini per creare cortometraggi. Aiutare la gente a capire che la migrazione verso le città non deve rappresentare un ostacolo alla sopravvivenza delle lingue indigene. Puerta Joven incoraggia la libertà di espressione e il diritto di farne uso con l’esercizio. Il progetto è stato sviluppato in otto differenti città del Messico e sarà replicato in Guatemala.

2° Premio 20.000 USD: Plain Ink – Quando il Cambiamento si Legge come un Libro (Italia)
Plain Ink è una social venture pionieristica senza scopo di lucro che sfrutta il potere della narrazione; fumetti e libri per bambini per aiutare i piccoli e le comunità a superare gli ostacolo della povertà e dell’esclusione sociale. Il progetto crea libri che raccontano storie originali con un forte obiettivo multiculturale e con personaggi che assomigliano ai bambini migranti e non-migranti. In seguito, i libri vengono venduti ed il ricavato dalle vendite viene investito in fumetti educativi gratuiti e altri materiali che trattano della prevenzione delle malattie, della sicurezza dell’alimentazione o della mitigazione di disastri naturali nei paesi d’origine degli immigranti, portando così beneficio ai bambini in Italia ma anche nei loro paesi d’origine.

3° Premio 15.000 USD: Chintan Environmental Research and Action Group – Recycling as Bridge and Binder (India)

Attraverso il riciclaggio, il progetto di Chintan promuove l’intesa tra i poveri migranti e la classe media ed i residenti benestanti di Nuova Delhi. Il riciclaggio nelle aree urbane dell’India viene effettuato dai più poveri, dalla casta più emarginata e dai migranti messi in disparte. Per riconoscere  le differenze tra i migranti poveri e i residenti benestanti di Nuova Delhi, è stato fondato Chintan, che punta a promuovere un’intesa comune. Chintan lo fa con il lancio di progetti di riciclaggio negli uffici; con programmi di volontariato degli impiegati nei ghetti dei raccoglitori di rifiuti; con il sostegno di un’iniziativa atta ad aiutare i raccoglitori stessi nelle scuole e con altri punti di incontro che promuovono il riciclaggio e scambi interculturali.

4° Premio 10.000 USD: Kapamagogopa Inc. (KI) Volunteers – Volontariato giovanile musulmano per il dialogo interreligioso e per la comprensione reciproca (Filippine)

Kapamagogopa (KI) è il primo ed unico programma sistematico musulmano di volontariato nelle Filippine. Giovani musulmani locali vengono mobilitati per lavorare come volontari in organizzazioni non musulmane per promuovere il dialogo, la comprensione e lo sviluppo con comunità musulmane – e non – a Mindanao. Il progetto tende ad affrontare tre argomenti: i pregiudizi anti-islamici, governi inadeguati e la continua minaccia di conflitti che portano ad un clima di discriminazione dove a molti giovani musulmani mancano opportunità, cosa che li fa sentire impossibilitati a cambiare la propria vita.

5° Premio 5.000 USD: TakingITGlobal (TIG) – TakingITGlobal Online Community (Canada)

Come principali creatori e utilizzatori di tecnologie di informazione e di comunicazione, I giovani rappresentano la forza motrice che spinge l’emergente società di informazione globale. TakingITGlobal (TIG) opera all’incrocio tra la crescente globalizzazione demografica giovanile e l’emergente società dell’informazione per investire nei giovani come cittadini globali attivi e agenti di cambiamento. TIG offre ai giovani di tutto il mondo programmi educativi innovativi, attualmente disponibili in tredici lingue base. I giovani di ogni provenienza linguistica vengono collegati per imparare e per agire insieme nella “rete sociale per il bene sociale” del TIG.

Riconoscimenti sono stati conferiti ad altri finalisti, compresi:

Cultural Infusion – Sound Infusion (Australia)
Sound Infusion incoraggia il dialogo interculturale in maniera divertente, flessibile ed informale allo scopo di sostenere i curricula scolastici mediante tecnologie innovative basate sul web 2.0. E’ la prima applicazione digitale online e la piattaforma di apprendimento che promuove la comprensione interculturale attraverso creazioni musicali ed informazioni culturali.

FilmAid – Formazione di Cineasti e Programma di Proiezioni per i Rifugiati e per le Comunità che li Ospitano (Kenya)

La serie di proiezioni ed il progetto di formazione di cineasti di FilmAid sono indirizzati ai rifugiati e alle comunità che li ospitano nei campi e nelle aree urbane in tutto il Kenya. Queste comunità sono afflitte da tensioni e da conflitti. Il programma promuove l’incontro fra i giovani di diverse comunità per approfondire questi temi e per scambiare le proprie storie.

IDResearch Kft. – Immigropoly (Ungheria)
Immigropoly è un eccezionale gioco di personaggi basato su internet che mira a comprendere il fenomeno dell’immigrazione e quello dell’integrazione nel nostro mondo globalizzato ed è rivolto alle comunità giovanili. Incoraggia l’apertura nei confronti degli immigrati in un contesto europeo e globale e a valorizza il dialogo interculturale in modo indiretto.

Search for Common Ground Morocco (SFCG) – Relazioni Multimediali e Interculturali in Marocco
SFCG-Morocco unisce giovani marocchini e migranti provenienti dall’area sub-sahariana per far loro meglio conoscere i video ed i mezzi multimediali, allo scopo di renderli più consapevoli grazie a diversi messaggi. Ispirati dai processi di condivisione, essi creano cortometraggi che trattano i rapporti interculturali.

The Parents Circle – Crack in the Wall (Israele/Palestina)
Crack in the Wall (CITW) ha offerto una piattaforma neutral su Facebook per più di 10.000 persone, permettendo ai palestinesi e agli israeliani di comunicare tra loro e di esprimersi su vari argomenti attraverso video, fotografie e blog con traduzione disponibile nell’altra lingua.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©