Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Una serata evento per celebrare i trent'anni di Ricomincio da tre


Una serata evento per celebrare i trent'anni di Ricomincio da tre
07/09/2011, 12:09

Napoli, 7 settembre - Una serata evento per celebrare i trent'anni di Ricomincio da tre, la pellicola che lanciò il grande Massimo Troisi e che lanciò, in un momento di crisi della città provata dal post terremoto, un forte segnale di coesione sociale e di progresso culturale. Un premio per i personaggi del mondo della cultura, dello spettacolo, delle istituzioni, della società civile che hanno fatto del riscatto della città partenopea la loro quotidiana missione e che per il primo anno viene consegnato agli esponenti dello storico film. Venerdì 16 settembre nel Cortile del Maschio Angioino alle ore 21 è in programma la kermesse “Ricomincio da tre...ntanni dopo”, promossa e curata dell'associazione culturale La Piccionaia, in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura e Spettacolo del Comune di Napoli retto da Antonella di Nocera e con la direzione artistica di Sergio Marra, per ricordare l'indimenticato attore di San Giorgio a Cremano assieme a quanti lo hanno accompagnato nel percorso del successo, proprio a partire dal suo primo film.
In programma tante video-clip, montate da Maria Di Razza, e vari ospiti a sorpresa, coordinati dall’attrice Rosaria de Cicco. Tra loro è prevista la presenza di vari artisti che hanno partecipato al film e contribuito al suo successo. In vista dell’appuntamento del Maschio Angioino aumentano le adesioni all’iniziativa da parte di numerosi personaggi del mondo della cultura e dello spettacolo. Nel corso della serata saranno anche consegnati i premi "Ricomincio da Napoli", che l'associazione La Piccionaia consegnerà agli esponenti della Napoli che "ricomincia" da quanto di buono esiste per costruire una realtà migliore. Così come il primo film di Troisi segnò nel 1981 la voglia di voltar pagina da parte della Napoli che voleva lasciarsi la tragedia del terremoto alle spalle, così oggi gli attori e tecnici del film, insieme a esponenti del giornalismo e della cultura universitaria che suggellarono il suo valore, saranno premiati, visto che con il loro quotidiano impegno hanno avvicinato trenta anni fa la nostra città alle  grandi capitali d’Europa superando i disagi provocati dal terremoto allora e dall’emergenza rifiuti e dai tanti disagi della Capitale del Mezzogiorno recentemente. L’evento sarà presentato da Adele Pandolfi, Amedeo Colella e Giuseppe Borrone.

Commenta Stampa
di Claudia Annunziata
Riproduzione riservata ©