Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Una vera e propria fiaba avvolta in un'aria da sogno: "L'Incanto della Pasta"


Una vera e propria fiaba avvolta in un'aria da sogno: 'L'Incanto della Pasta'
02/09/2010, 17:09


GRAGNANO - Al via domani, 3 settembre, la tre giorni de L'Incanto della Pasta, l'evento che avvolgerà la città di Gragnano trasformandola in un mondo fiabesco. Immagini oniriche, figure fantastiche, fate, elfi, statue di cera, ballerine dai lunghi drappi candidi, carillon umani, funamboli e fasci di luce faranno da cornice all'unica protagonista assoluta dell'intera kermesse: la Pasta. Il centro della città si tingerà di bianco e veli eterei decoreranno i balconi di tutto il tragitto che da Via Roma porta a Valle dei Mulini. Sarà il tripudio della Pasta che con il riconoscimento del marchio IGP si consolida tra le eccellenze enogastronomiche del territorio. L'atmosfera surreale creata, sarà impreziosita dalle sonorità uniche e straordinarie di Noa, in concerto il 3 settembre, e di Fiorella Mannoia, in concerto il 5 settembre. Proprio come in una favola la loro voce echeggerà magicamente in luogo incantato come la Valle dei Mulini. Aprirà la manifestazione un convegno/dibattito che si terrà alle ore 19 nello splendido Chiostro di San Michele Arcangelo e al quale parteciperanno: l'Avv. Annarita Patriarca - Sindaco di Gragnano, il dott. Giuseppe De Mita - Assessore Regionale al Turismo, il dott. Vito Amendolara - Assessore Regionale all’Agricoltura, il dott. Sergio Vetrella - Assessore Regionale Attività Produttive, la dott.ssa Laura La Torre - Direttore Generale Ministero Politiche Agricole e Forestali , il dott. Rosario Lopa - Consulta Nazionale dell’Agricoltura - l'On.le Gennaro Salvatore - Consigliere Regionale, il dott. Giuseppe Di Martino - Presidente Consorzio “Gragnano Città della Pasta”, Rita Abagnale - Consigliere Nazionale Slow Food, Livia Iaccarino - Ristorante “Don Alfonso dal 1890”, il dott. Paolo Lauciani - Conduttore della trasmissione “Gusto” di Canale 5, il dott. Gianni Lettieri - Presidente Unione Industriali di Napoli, il dott. Carmine Caputo - Sezione Alimentare Unione Industriali di Napoli, l'On.le Antonio Milo - Deputato Nazionale, l'On.le Luigi Cesaro - Presidente Provincia di Napoli, l'On.le Vincenzo Scotti - Sottosegretario Ministero degli Esteri; il dott. Alfonso Ruffo - Direttore de “Il Denaro” farà da moderatore.
I menu, diversi per ognuna delle tre serate, sono stati attentamente curati da Slow Food; i piatti, scelti apposta per declinare la pasta nelle combinazioni più gustose, saranno sapientemente preparati dai ristoranti di Gragnano (La Bettola del Gusto, San Nicola, Il Casolare, Casa Scola, Sogni in Tavola, Mon Amour e Villa Antica) che per l'occasione hanno allestito negli antichi portoni di Via Roma e Via Pasquale Nastro le locande del gusto. Il tutto innaffiato dal Gragnano DOC al quale Paolo Luciani di Canale 5 ha dedicato righe di preziosa poesia: "Vino dal colore rubino luminoso, impreziosito da una spuma vivace pennellata di porpora. Il suo profumo, inizialmente vinoso e silvestre, dischiude poi delicati sentori floreali e di piccoli frutti rossi. L’assaggio è leggiadro, irresistibile e scattante, moderatamente caldo. Il finale gustoso e appena ammandorlato. L’inimitabile schiettezza, la coinvolgente simpatia e la genuina cordialità della gente partenopea trasposte in un nettare accattivante e sincero, gentile e accogliente, brioso e versatile. Un sorso affascinante e indimenticabile come l’allegria e la bellezza che solo questa terra sa esprimere". Un invento imperdibile che allieterà i visitatori proiettandoli in un contesto surreale dove l’unica cosa che sarà possibile assaggiare, testare, riconoscere, sarà la Pasta.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©