Cultura e tempo libero / Enogastronomia

Commenta Stampa

“V Sagra della Busiata” e dalla “XVII Mostra dell’Artigianato”


“V Sagra della Busiata” e dalla “XVII Mostra dell’Artigianato”
30/07/2012, 12:36

Mille e seicento ticket venduti, seicento chili di “busiate” offerti in degustazione, novanta litri di condimento, più di cinquanta volontari al lavoro, 40 espositori. Sono stati i numeri della tre giorni di “Busiate Buseto”, l’evento caratterizzato dalla “V Sagra della Busiata” e dalla “XVII Mostra dell’Artigianato” svoltosi nel fine settimana a Buseto Palizzolo. Il piccolo borgo rurale ha richiamato una moltitudine di turisti, villeggianti e curiosi anche dalla provincia di Palermo. La “busiata”, piatto tipico della tradizione locale, è stato offerto in una moltitudine di varianti. Dalla ricetta più tradizionale: pomodoro, aglio e basilico- il classico pesto alla trapanese- a quella più ricercata con tonno, pomodorini e prezzemolo; fino ai sapori più forti e decisi come il ragù di salsiccia. Il tutto accompagnato da buon vino locale, bianco o nero, una gustosa fetta di melone giallo tagliata a pezzetti e, per dolce, una “cassatella” di ricotta. Eccellente l’organizzazione, affidata ai volontari della Pro Loco coordinati da Giovanni Grammatico. Ai fornelli, lo chef Giuseppe Lombardo coadiuvato da un gruppo di ristoratori locali e, sabato sera, dall’Associazione “Chicco di Grano”. La mostra mercato ha riportato alla mente, e fatto conoscere ai più giovani, gli antichi mestieri: il cestaio, la ricamatrice, la tessitrice, proponendo una variegata offerta di tappeti, canestri e biancheria per la casa. Massaie al lavoro per la preparazione “live” delle busiate. In esposizione anche originali idee regalo, realizzate con la tecnica del bricolage, e i prodotti tipici locali: vino, olio e formaggi. Altro prodotto in vetrina, che caratterizza Buseto Palizzolo per la sua unicità, era la cicerchia, un legume che il comune sta promuovendo in sinergia con la Regione grazie alla partecipazione a bandi europei. La mostra mercato è stata arricchita dall’esposizione di biciclette di un noto marchio –Lombardo- che porta alto il nome di Buseto Palizzolo nel mondo. Particolarmente apprezzata, per la particolarità della tecnica pittorica utilizzata, la mostra a cura dell’associazione “Multiplae Onlus”. Le tre serate sono state allietate dalla presenza di gruppi musicali. Si passava dal rock della cover band Bohmien Raphsody, venerdì sera, al jazz della Blues Brothers Band di Trapani, sabato sera. Domenica gran finale con lo spettacolo offerto dall’orchestra “Usato con Garanzia”. La condivisione è stato l’elemento più forte che ha caratterizzato la kermesse gastronomico-culturale e che ha visto gli amministratori in prima linea, con tanto di grembiule e di “toque”, il berretto bianco da chef, cimentarsi ai fornelli per dare il loro fattivo contributo alla manifestazione. Tra i visitatori di “Busiate Buseto” anche il giornalista eno-gastronico Maurizio Artusi che, nei prossimi giorni, pubblicherà una recensione sul sito internet cucinartusi.it L’evento “Busiate Buseto” è stato organizzato dal comune di Buseto Palizzolo in collaborazione con la locale Pro Loco.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©