Cultura e tempo libero / Viaggi

Commenta Stampa

Vacanze 2012, il 44% degli italiani resterà a casa

I risultati di una ricerca condotta da Codacons

Vacanze 2012, il 44% degli italiani resterà a casa
11/05/2012, 19:05

Anche le vacanze risentiranno della crisi economica. I dati arrivano da una ricerca del  Codacons, secondo il quale il 44% degli italiani rinunceranno alle vacanze estive. “Allo stato attuale il 44% degli italiani non andrà in villeggiatura; rispetto allo scorso anno, quindi, aumenta di 2,5 milioni il numero di coloro che rimarranno a casa tra luglio e settembre”, avverte il Codacons, “A pesare sulla rinuncia alle vacanze è la pesante crisi che investe il nostro paese, le minori disponibilità economiche determinate dall’incremento delle tassazioni, e la crescita dei costi nel settore turistico”. L’altro dato interessante che emerge dalla ricerca è che calerà del 50% il numero di chi sceglierà mete straniere per godersi il relax estivo, nell’ottica del risparmio economico. Molti sceglieranno il mare e la vacanza all’ultimo minuto. La ricerca viene chiarita dal presidente del Codacons, Carlo Rienzi: “Gli italiani infatti pur di non rinunciare alle vacanze limitano i giorni di villeggiatura, scelgono mete più vicine e cambiano le proprie abitudini. Non a caso appaiono in aumento del 15% le famiglie che andranno in ferie a luglio e settembre, quando cioè prezzi e tariffe nel settore turistico sono più allettanti. Appare però allarmante il dato secondo cui  2,5 milioni di cittadini in più rispetto allo scorso anno dovranno rimanere a casa. Questo è l’effetto tangibile della crisi, che si ripercuote anche sulle vacanze estive degli italiani”.

Commenta Stampa
di Maria Grazia Romano
Riproduzione riservata ©