Cultura e tempo libero / Musica

Commenta Stampa

Nel “mirino” del rocker di Zocca Baglioni e Minghi

Vasco Rossi su Facebook critica i sui colleghi


Vasco Rossi su Facebook critica i sui colleghi
15/04/2012, 12:04

Vasco Rossi torna a far parlare di sè. Il rocker di Zocca, attraverso il  sistema di comunicazione da lui  più utilizzato, Facebook, spara a zero su alcuni suoi autorevoli colleghi.
Il primo capitolo della sua “autobiografia”,  a suon di mazzate,  è una specie di sfogo-confessione dove se la prende con alcuni musicisti. Nel mirino finiscono in particolar modo Claudio Baglioni  e Amedeo Minghi . Il primo definito come “l’emblema delle musichette da sala d’attesa”,  mentre il secondo, Amedeo Minghi , parole di Vasco:   “fa pena, è un triste squallore”.
Non risparmia neppure  Piero Pelù: “ancora non ho capito se canta per scherzo e fa del rock per caso”.
Di qualcuno però - tra ironia e benevolenza - parla bene. “Capita d’incontrare un giovane di talento un po’ sbruffone che ti vuole sfidare, e quindi devi domare, come Grignani”.

E infine lancia la sfida a Zucchero: “C’è chi, come Zucchero, si mette a competere con te a suon di dischi pieni di splendide e travolgenti musiche. C’è sempre qualcuno che ti ritrovi davanti nelle classifiche... e che vorresti strozzare”.

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©