Cultura e tempo libero / Musica

Commenta Stampa

Venerdì alla Galleria 19 di Napoli protagonista elettronica d’autore con il live degli Aucan


Venerdì alla Galleria 19 di Napoli protagonista elettronica d’autore con il live degli Aucan
26/01/2012, 11:01

Venerdì alla Galleria 19 di Napoli protagonista elettronica d’autore con il live degli Aucan. Unendo i principi del rock sperimentale, del dubstep e dell'elettronica in generale, il trio bresciano formato da Dario Dassenno (batteria), Francesco D’Abbraccio e Giovanni Ferliga (entrambi a synth e chitarre) ha creato uno stile, un'energia ed un'esperienza live unici.

Dal 2009 il gruppo attraversa l'Europa con più di 300 show, aprendo per i Placebo, Tricky, Matmos, Antipop Consortium, Andrew Hung (Fuck Buttons), Steve Aoki, Dinosaur Jr, Crookers, PVT (warp), Sole and the Skyrider band, Ramadanman, Black Heart Procession, Lars Hornveth, Dj Food, Architecture in Helsinki e altri. In Italia si affermano come fenomeno underground pubblicando "Black Rainbow" su Tempesta.

Parte da Napoli (esclusa la data giocata in casa) con la data alla Galleria 19 il loro primo tour invernale di "Black Rainbow", forti delle collaborazioni con Verdena, Zu, One Dimensional Man e Teatro degli Orrori.


A sostenere la serata, insieme a Sasquatch, anche Rockalvi, associazione di promozione musicale da anni impegnata nel lanciare messaggi di emergenza alla Sanità Nazionale per sostenere i bambini affetti da malattie rare come la microcefalia con ipoplasia ponte cerebrale e sindrome di West affinché vengano adottate anche in Italia terapie innovative, evitando a tante famiglie lunghi e costosissimi viaggi all’estero.

L’idea nasce dalla storia della piccola Camilla ma in poco tempo diventa una missione estesa a tante famiglie in difficoltà facendo nascere nel 2008 l’Associazione Camilla la stella che brilla ONLUS www.camillalastellachebrilla.com.

Durante la serata in Galleria 19 di venerdì 27 gennaio sarà possibile infatti acquistare biglietti di una speciale lotteria “Insieme per bambini speicali” che parte proprio dalla serata degli Aucan e termina ad aprile. I fondi raccolti dalla vendita dei biglietti verranno utilizzati per sostenere il nuovo progetto della Onlus, l’acquisto del Crosystem, un apparecchio elettromedicale di grande utilità per il miglioramento della performance motoria dei bambini colpiti da queste rare malattie. Attualmente l’utilizzo del macchinario ha un costo di 250 euro l’ora, l’obiettivo dell’associazione è metterlo gratuitamente a disposizione all’interno di alcuni locali concessi in comodato dal comune di Calvizzano (sede dell’associazione).

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©