Cultura e tempo libero / Mostre

Commenta Stampa

Vernissage della mostra "gioco fuori" di Fabio Massimo Caruso


Vernissage della mostra 'gioco fuori' di Fabio Massimo Caruso
20/10/2011, 10:10

GIOCO FUORI è il titolo della nuova mostra protagonista de L’ARTERITIVO di Francesca Maione: torna puntuale, con il suo secondo vernissage autunnale, l’appuntamento firmato dall’architetto/designer Francesca Maione, ospitato negli spazi del suo EIDOSTUDIO di Napoli. Come ogni terzo venerdì del mese, lo space della Maione in Via Ferrigni, nel cuore del quartiere Chiaia, ospita una mostra personale e una degustazione enogastronomica d’autore.

Il prossimo appuntamento è previsto per VENERDÌ 21 OTTOBRE 2011 (DALLE ORE 19.00 ALLE ORE 21.00) con la mostra GIOCO FUORI di FABIO MASSIMO CARUSO (www.fabiomassimocaruso.com).


“Gioco fuori”, oltre ad essere il titolo di una delle opere dell’artista umbro, è anche il nome di un vero e proprio progetto il cui tema principale è l’incontro tra il tema del gioco e il tema dell’arte. Un incontro/scontro che avviene su piani filosofici e che riesce a dar vita a diversi luoghi interpretativi: in questo gioco, infatti, il linguaggio dell’arte e quello della filosofia si mescolano l’uno con l’altro per dar vita a forme nuove di comunicazione.

Un gioco, quindi, posto ‘fuori’ da uno spazio delimitato, con regole che mutano nello stesso momento in cui vengono generate; un gioco che non è mai fissato dall’opera, ma ogni volta è composto e scomposto dalla libertà delle mani e degli occhi di chi ne fa esperienza.

I visitatori potranno addentrarsi nelle diverse combinazioni di opere, farne parte, diventarne protagonisti, e in piena libertà espressiva “mescolare le carte” (i piccoli dipinti), come in un gioco che scombina tutto e poi riporta all’ordine desiderato. Le tele sono allestite in un apposito tabellone, che permette ai visitatori di manovrarle con fluidità e poter creare nuove formazioni.



Fabio Massimo Caruso (Orvieto, 1954) vive e lavora a Ciampino – Roma. Inizia a disegnare e a dipingere da giovanissimo anche se la sua attività artistica prende il via nel 1986 con la partecipazione a numerose esposizioni collettive private e in spazi pubblici.

Precedentemente, e in concomitanza con il primo periodo pittorico, matura un’ampia esperienza nel campo della comunicazione radiofonica privata fondando Punto Radio a Frascati (Roma) e in quella pubblica collaborando con Radio Rai. Attualmente continua a frequentare artisti nella sfera della canzone d'autore e – in passato – ha collaborato con Nada, Mauro Lusini ed Ernesto Bassignano.


Il vernissage sarà accompagnato dalla degustazione di vini delle cantine Il IV Miglio [Campi Flegrei – Napoli] e dal live-set di Concerto Musicale Speranza, l’ampio e affascinante progetto-live ideato dal sassofonista Pino Ciccarelli; accanto a Ciccarelli, si esibirà il fisarmonicista Massimo Capocotta.



Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©