Cultura e tempo libero / Teatro

Commenta Stampa

"Verso...Moby Dick", di Carlo Cerciello al Teatro Elicantropo di Napoli


'Verso...Moby Dick', di Carlo Cerciello al Teatro Elicantropo di Napoli
06/10/2011, 11:10

Prenderà il via, venerdì 7 ottobre 2011 alle ore 21.00, con il debutto, in prima nazionale, dello spettacolo Verso…Moby Dick, progetto, adattamento e regia di Carlo Cerciello, la stagione teatrale 2011/2012 del Teatro Elicantropo di Napoli, che giunge, nonostante le non poche difficoltà che ne caratterizzano il percorso artistico, al suo sedicesimo anno di attività.

Lo spazio-eventi partenopeo conferma la sua vocazione al teatro politico, d'impegno civile e sociale, rivolto al contemporaneo, all’analisi e alla denuncia delle tragedie dei nostri tempi, frutto del cinismo, della crudeltà e dell’arroganza di un potere senza storia e senza scrupoli che, proseguendo nel lucido e metodico azzeramento dei più elementari diritti dell’uomo, mina alla base i valori della convivenza civile e della solidarietà.

Le attività proseguono con maggiore determinazione e con rinnovato impegno, indirizzate, come sempre, alla drammaturgia contemporanea, alla valorizzazione di giovani talenti artistici e al recupero di un rapporto diverso, più diretto e immediato con il pubblico, puntando sull’intelligenza e sulla sensibilità di chi non ha ancora rinunciato alla riflessione e al sentimento.

“Ringrazio i compagni di strada – sottolinea Carlo Cerciello - che, rinnovando la loro stima per il nostro piccolo spazio, daranno vita alla stagione teatrale 2011/2012. Nonostante le manifeste problematicità, la nostra coscienza ci impedisce la resa e, affilando l’unica arma a nostra disposizione, affidiamo al teatro il compito di diffondere la nostra protesta”.

La programmazione sarà caratterizzata dalla presenza, in cartellone, di alcune fra le più espressive novità italiane e, anche quest’anno, dalla lunga permanenza in scena di alcuni spettacoli. Per il quinto anno consecutivo l’iniziativa Ius Primae Gratis, attribuirà, alle prime trenta prenotazioni telefoniche, pervenute entro il martedì precedente al debutto degli spettacoli, il diritto ad assistere gratuitamente alla prima rappresentazione, unitamente alla tessera MACΠ50, cinquanta tessere nominative a disposizione di tutti gli studenti, per assistere, a soli 5 euro, agli spettacoli del venerdì.

La stagione teatrale è dedicata ad Antonio Gramsci, del quale ricorre il 120° anniversario della nascita e all’amico Franco Quadri, l’illustre critico scomparso quest’anno, e ospita la VI edizione del Festival del Teatro Politico “Sensibili al Potere 2011/2012”.

Lo spettacolo inaugurale della stagione, programmato per venerdì 7 ottobre alle ore 21.00 (repliche fino al 6 novembre), sarà la nuova creazione di Carlo Cerciello, che firma il progetto, l’adattamento e la regia di un originale poema in versi sparsi, Verso…Moby Dick. Presentato da Laboratorio Teatrale Permanente Teatro Elicantropo in collaborazione con Prospet, lo spettacolo vedrà alternarsi, in scena, ben ventuno giovani attori, per una singolare ‘opera’ teatrale.

Dal 24 novembre al 4 dicembre Suttascupa presenta GiOtto - studio per una tragedia, scritto, diretto e interpretato da Giuseppe Provinzano. A dicembre, dall’8 al 18, la scena sarà per Serafino Gubbio Operatore, allestimento liberamente tratto da “I quaderni di Serafino

Gubbio operatore” di Luigi Pirandello, progetto e regia di Aniello Mallardo e presentato da Teatro in Fabula.

Ancora due appuntamenti programmati nel mese di dicembre con il recital La città invisibile presentato da ElicantroMusica e Alessio Arena mercoledì 14, e con Il Presidente di Thomas Bernhard, per la regia di Carlo Cerciello, in scena dal 22 fino all’8 gennaio e presentato da Teatro Elicantropo e Le Nuvole Stabile di Innovazione.

A inaugurare il nuovo anno, in scena dal 12 al 15 gennaio 2012, sarà Cantieri Teatrali Koreja con Iancu, un paese vuol dire, di Francesco Niccolini e Fabrizio Saccomanno, per la regia di Salvatore Tramacere.

Dal 19 al 22 gennaio Compagnia Musella Mazzarelli presenterà lo spettacolo Figlidiunbruttodio, di e con Paolo Mazzarelli e Lino Musella. Sempre a gennaio, dal 25 al 5 febbraio, Teatri di Seta proporrà Terra di mezzo, scritto da Pina Di Gennaro, che ne firma la regia, e Anna Coluccino.

Il mese di febbraio vedrà in scena, dal 9 al 19, Il cazzotto nell’occhio dedicato ad Antonio Gramsci, scritto e interpretato da ArtistiOperai, per la regia di Raffaele Di Florio; dal 23 al 26

sarà la volta di Sentierimperfetti, partitura, testo e regia Paola Tortora. I due allestimenti saranno presentati, rispettivamente, da Laboratorio Teatrale Permanente in collaborazione con Mutamenti e Vintulerateatro.

La programmazione proseguirà, dall’1 al 4 marzo con Hobos Teatro e Compagnia La Carrozza D’oro in Drink and dinner disco club di Daniele Mattera, per la regia di Salvatore Napolitano e, dall’8 all’11 marzo, la Piccola Compagnia della Magnolia con lo spettacolo Titus,

ispirato a Titus Andronicus di William Shakespeare, elaborazione, testo e regia Giorgia Cerruti.

Ancora a marzo, dal 15 al 25, Ars Musae in collaborazione con Ass. Sant’Alfonso Maria de Liguori presenterà Mamme, piccole tragedie minimali di Annibale Ruccello, nell’adattamento e la regia di Giusy Crescenzo e, dal 29 all’1 aprile, Altamarea proporrà Le ore della mia giornata di Ciro Marino, con l’adattamento e la regia di Carmen Femiano.

Dal 5 al 7 aprile ElicantroMusica in collaborazione con Rua Port’Alba daranno vita alla rassegna musicale La parola antagonista, con i live set di Myriam Lattanzio, Alan Wurzburger e Rua Port’Alba

Dal 19 al 22 aprile si ritorna alla scena teatrale con la compagnia Il Torchio nello spettacolo Emigranti, liberamente ispirato a “Emigranti” di Slawomir Mrozek, per la regia di Fabio Cocifoglia, mentre, dal 26 al 29, Teatro Il Primo presenterà Acting Out, progetto e regia di Arnolfo Petri.

Il mese di maggio ospiterà gli ultimi due appuntamenti della stagione 2011/2012 del Teatro Elicantropo di Napoli. Dal 3 al 6 Illimitarte e NesT Napoli Est Teatro presenteranno Ergastolanima di e con Pippo Cangiano e, dal 10 al 13, la rassegna di teatro-danza Oltre la Linea, percorsi di Danza Contemporanea ed Altre Arti, con la direzione artistica di Rosario Liguoro.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©