Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Vetrina Vesuvio, mostre libri e degustazioni: la stazione diventa un “salotto”


Vetrina Vesuvio, mostre libri e degustazioni: la stazione diventa un “salotto”
13/12/2010, 14:12

Il Vesuvio che lavora si mette in vetrina: per tre giorni, dal 14 al 16 dicembre 2010, dalle ore 11 alle ore 17, i prodotti alimentari tipici e i lavori artigianali in pietra lavica delle imprese vesuviane saranno ospitati nella stazione del Centro Direzionale di Napoli della Circumvesuviana per “presentarsi” ed accogliere turisti, lavoratori pendolari e viaggiatori con mostre, intrattenimento e degustazioni. L’iniziativa nasce dalla sinergia tra la Circumvesuviana srl e le associazioni che rappresentano gli imprenditori vesuviani: AIRAV (Associazione imprenditori ristoratori albergatori vesuviani); Strada del vino Vesuvio e dei prodotti tipici vesuviani; CPV (Consorzio di tutela e promozione della pietra lavica vesuviana) e Bioitalia. Nel corso di “Vetrina Vesuvio” la stazione ferroviaria, per definizione luogo di passaggio e crocevia di mondi diversi, diventerà un vero e proprio punto di accoglienza per chi parte ma soprattutto per chi arriva a Napoli. Mostre di artigianato, presentazioni di libri, intrattenimento per bambini, degustazioni di vini vesuviani e prodotti tipici della cucina campana trasformeranno la stazione del Centro Direzionale in un “salotto” accogliente e familiare. L’innovativo progetto intende proporre nel cuore della mobilità di Napoli le esperienze simili già portate avanti con successo in altre metropoli europee: la stazione che diventa un punto di incontro del viaggiare, del lavoro e del turismo, offrendo in questo caso un suggestivo contrasto fra tradizione e modernità. Artigianato, cultura e cucina campana sono i temi principali della prima edizione di Vetrina Vesuvio. Tutti i giorni alle 13,30 ci sarà infatti lo spazio dedicato alle degustazioni: martedì 14 verranno serviti antipasti (rustici e casatielli) accompagnati da vino novello; mercoledì 15 sarà la volta di primi piatti e vini da pasto; giovedì 16 gran finale con dolci tipici natalizi campani innaffiati da vini spumanti vesuviani. Tra gli artigiani che invece esporranno manufatti in pietra lavica e materiali tradizionali ci sono Antonio Asti, Biagio Belli e Carlo Conti. Tra gli appuntamenti culturali ci sono la presentazione del libro “Un solo colpo” di Michele Accardo (martedì 14) e la presentazione del nuovo portale d’informazione sul web de “Lo Strillone” (giovedì 16). Ogni giorno alle 15.30, infine, ci saranno gli spazi dedicati all’intrattenimento dei bambini. «Vetrina Vesuvio – spiega Maurizio Imperiale, vicepresidente dell’AIRAV – offrirà piccoli esempi del “realizzare” sapori e prodotti da parte dei nostri associati proprio per mostrare alla città, alle istituzioni, ai cittadini e ai turisti non il singolo lavoro, bensì l’enorme potenziale del “prodotto Vesuvio”. Puntiamo a stuzzicare, attraverso l’immediatezza del rapporto che offre una iniziativa alternativa al “mondo fieristico”, la curiosità dei passeggeri: degustazioni, presentazioni di libri, parole e suoni, insomma tanti modi per dire Vesuvio».

Commenta Stampa
di redazione
Riproduzione riservata ©