Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

VI Congresso Scientifico “Germana Ragosta”


VI Congresso Scientifico “Germana Ragosta”
12/05/2011, 17:05

Sarà a Somma Vesuviana , il professore Vincenzo Iaffaioli , primario di Oncologia dell’Istituto Nazionale dei Tumori “Pascale” di Napoli autore dello studio sulle nano – particelle i cui risultati saranno resi noti nelle prossime settimane. “Stiamo lavorando su più fronti per cercare di promuovere una ricerca efficace nella lotta al cancro. Abbiamo elaborato una terapia per le metastasi epatiche – ha affermato Iaffaioli - da colon retto ed un’altra riguardante invece i tumori del retto. I risultati sono incoraggianti ”. Il professore parteciperà alla Sesta edizione del Congresso Scientifico “Germana Ragosta” che si svolgerà domani , Venerdì 13 Maggio, presso l’Auditorium Multimediale dell’Istituto Maria Montessori di Somma Vesuviana ( NA) in Via Marigliano 140 . Un evento, al quale è stato invitato anche Ottavio Lucarelli, Presidente dell’Ordine dei Giornalisti della Campania e che vedrà la presenza di ben 200 studenti pronti ad ascoltare gli esperti . Germana era una ragazza , piena di sorriso, che amava la vita . “Unisco la mia sofferenza a quella di Giovanni Paolo II e la dono a Dio affinché il Grande Padre la trasformi in bene non per me stessa ma per l’intera Umanità”, questo quanto scrisse poche ore prima della scomparsa di Giovanni Paolo II . “Dobbiamo puntare essenzialmente sulla prevenzione – ha proseguito Iaffaioli – raccontando ai ragazzi quale deve essere l’atteggiamento da assumere in caso di malattia e ricordando loro l’importanza di sottoporsi agli accertamenti”.
L’obiettivo dunque è sensibilizzare alla prevenzione. Istituita anche la borsa di studio “Germana Ragosta” .

Dunque “ incontri finalizzati – ha dichiarato Alessandro Scognamiglio , Dirigente Scolastico della Montessori – ad informare e motivare i giovani a combattere e prevenire il cancro, interessarli alla conoscenza delle tematiche della letteratura oncologica e della ricerca biomedica impegnata nella scoperta e identificazione dei segreti delle cause e proteine che provocano la cancerogenesi .Gli illustri clinici tratteranno della prevenzione , della diagnosi precoce, della terapia personalizzata. Germana sopportò con serena rassegnazione i tormenti dell’inesorabile morbo che le sottrasse la vita terrena nel fiore della sua candida e gioiosa adolescenza. Questo Congresso , alla sua VI edizione, costituisce nel contempo, per tutti noi la sublimazione di un rito dal significato scientifico e religioso col quale ricordiamo Germana , la quale ci invita ad incoraggiare e sostenere la ricerca ed il lavoro degli scienziati , ad attenuare e dissolvere la sofferenza di tanti infermi il cui numero purtroppo aumenta”. Particolarmente intensa sarà la testimonianza del professore Ragosta Aniello , papà della ragazza e da sempre promotore del convegno al quale parteciperanno : Fabrizio Ayala dell’Istituto Nazionale dei Tumori “ Pascale”, Francesca Dirella del “Pascale” di Napoli, Pia Minutella dell’Asl Na 1 Centro ed il parroco Don Franco Capasso . “Uno stuolo di scienziati – ha concluso Scognamiglio – che si fa stimare per la vasta e profonda competenza nella diagnosi e nelle terapie antitumorali ed ammirare per l’ardente passione con cui i valenti clinici impegnano la loro sensibilità umana e professionale nella scoperta ed applicazione di nuovi ritrovati per contrastare e prevenire, con efficace azione informativa , anche extra moenia nelle scuole, il morbo più inesorabile del secolo”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©