Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

VI Edizione “Concorso Regionale IPSAR – A.M.I.R.A.” 2010


VI Edizione  “Concorso Regionale IPSAR – A.M.I.R.A.” 2010
18/04/2010, 18:04

NAPOLI - Nel nuovo e moderno Hotel San Mauro di Casalnuovo di Napoli, con il Patrocinio della Provincia di Napoli e dell’Ente Provinciale per il Turismo di Napoli, ha avuto luogo il VI Concorso Regionale IPSAR/AMIRA a cui hanno partecipato gli allievi degli Istituti Alberghieri della Regione Campania.
Ad accogliere la manifestazione, mostrando grande disponibilità e sensibilità verso i giovani, è stato Camillo Rapullino Presidente dell’omonimo gruppo a cui appartiene anche l’albergo ospitante.
Sono stati sufficienti pochi incontri per sincronizzare le fasi operative dello staff dell’AMIRA con quello dell’albergo, diretto con encomiabile maestria dal suo General Manager Anna Cioffi che ha affiancato sin dalle prima battute, il fiduciario della sezione Campania Cavalier Giuseppe Di Napoli promotore del concorso. Il buffet offerto con impeccabile servizio sotto l’attento sguardo del Maître della casa, Giancarlo Ingegno ed egregiamente confezionato dalla brigata di cucina diretta dallo Chef Franco Fabi hanno contribuito a perfezionare il senso di ospitalità della casa. Il ruolo di coordinamento di tutte le esigenze logistiche dell’albergo e dell’evento è stato svolto con estremo garbo e precisione dall’Assistant Manager dell’Hotel Francesco Morra.
Subito dopo il sorteggio per stabilire l’ordine di uscita dei concorrenti il Cavalier Di Napoli ha salutato gli ospiti dando il via alla manifestazione.
Come per le precedenti edizioni la regia dell’intera manifestazione è stata affidata ai soci del direttivo Nello Ciabatti e Flavio Amirante che anche questa volta, lavorando in perfetta sintonia, hanno curato ogni dettaglio sin dalle operazioni preliminari. Il ruolo del mattatore è stato interpretato da Nello Ciabatti che ha presentato la gara incoraggiando costantemente gli emozionati concorrenti e mettendoli, per quanto possibile, a loro agio durante le esibizioni. Un fattivo contributo alla riuscita dell’evento è stato offerto da un altro componente del direttivo AMIRA, Dario Duro il quale ha presentato il settore di gara in cui gli allievi del quarto e quinto hanno relazionato su lavori da loro effettuati e relativi alla promozione di prodotti tipici regionali.
Il delicato e complesso lavoro di organizzazione per la partecipazione di tutti gli istituti è stato svolto in maniera certosina da Flavio Amirante, a cui è stato inoltre affidato il compito di seguire tutte le fasi di coordinamento delle performances.
Come previsto dal disciplinare di gara del concorso, il tema della preparazione per i piatti al flambè, in cui si esibiscono i ragazzi che frequentano il terzo anno di corso, è stato il mare, con la preparazione di elaborati a base di “pesce e/o crostacei” con la possibilità di utilizzare anche frutti di mare.
Uno degli obiettivi della manifestazione è stato quello di offrire agli allievi l’opportunità di avere un immediato contatto con il mondo del lavoro collocandoli in un rapporto diretto con produttori, imprenditori ed associazioni di categoria. Altro elemento cardine su cui ha ruotato la manifestazione è la stimolazione culturale dei valori dei prodotti tipici locali. Per questo il motivo tutti i lavori presentati sia pratici che teorici sono stati incentrati e sviluppati utilizzando solo prodotti enogastronomici della Campania Felix.

Il concorso anno dopo anno ha acquisito sempre maggior spessore grazie all’interesse dimostrato dagli istituti che hanno partecipato sempre in numero maggiore. Gli istituti partecipanti sono stati 14 che hanno preso parte a tutte e 4 le categorie di gara. Le quattro categorie previste hanno visto cimentarsi gli allievi del IV anno nella presentazione di una “bevanda tipica della Campania Felix”, mentre quelli del V anno nella presentazione di un “prodotto gastronomico tipico della Campania Felix”, il tutto realizzando e presentando un messaggio promozionale dei prodotti tipici regionali con la proiezione di slides da loro stessi preparate.
Per gli allievi del II e III anno la prova prevista è stata di carattere pratico infatti quelli del II nella categoria “abbinamenti enogastronomici” hanno presentato un vino o spumante locale motivando l’abbinamento con il piatto alla fiamma presentato dal proprio collega, mentre quelli del III anno nella categoria “l’arte del flambè” si sono esibiti nella preparazione di un piatto la cui ricetta doveva essere inedita e preparata con prodotti tipici regionali in un tempo massimo di 15 minuti.
Ad affiancare gli allievi durante tutte le prove nel ruolo di tutor hanno collaborato Antonio Mazza, Antonio Accardo, Raffaele Cucurullo e Alfredo Sardo tutti Maître d’Hotel della Sezione Campania A.M.I.R.A.
Per le categorie “abbinamenti enogastronomici” e “l’arte del flambè” sono state selezionate due giurie altamente qualificate delle quali la prima presieduta da Pappagallo Gianni Gran Maestro della Ristorazione e Vice Presidente Nazionale A.M.I.R.A. e composta da Antonio Barbieri Direttore Albergo A.D.A., Franco Reder Fiduciario Sezione Campania A.I.B.E.S., Giovanni Imperato Maître d’Hotel Sezione Lazio A.M.I.R.A., Felice Francese Segretario Cuochi Provincia Napoli A.C.P.N., la seconda giuria presieduta da Ficarelli Mario Gran Maestro della Ristorazione Sezione Puglia A.M.I.R.A. e composta da Giuseppe De Girolamo Giornalista Enogastronomo, Giovanni Di Somma Consigliere Nazionale A.I.B.E.S., Giuseppe Iasiello Gran Maestro della Ristorazione Sezione Campania A.M.I.R.A., Armando Perone Maître d’Hotel Sezione Campania A.M.I.R.A.
Per le categorie “bevanda tipica della Campania Felix” e “prodotto gastronomico tipico della Campania Felix” la giuria è stata presieduta da Mina Franchini Presidente Nazionale delle Amirine A.M.I.R.A. e composta da Pasquale Paino Maître d’Hotel Sezione Campania A.M.I.R.A., Antonio Barone Maître d’Hotel Sezione Campania A.M.I.R.A., Pasquale Brillante Delegato A.I.S., Vincenzo Aulitto Maître d’Hotel Sezione Campania A.M.I.R.A., Ugo D’Orso Chef Presidente delegazione Campana A.P.C.I., Felicia Annarumma Titolare Azienda Vinicola, Antonio Giuliano Vice Presidente A.D.A. sezione Campania .
La commissione scrutinio è stata presieduta da Gaetano Marchese Gran Maestro della Ristorazione Sezione Campania A.M.I.R.A. il quale ha supervisionato tutte le operazioni coadiuvato da Salvatore D’Iorio Maître d’Hotel Sezione Campania A.M.I.R.A., Felice Ragosta Referente Giovani Amirini sezione Campania A.M.I.R.A. e da Sabrina Cimmino Segreteria.
La delicata fase di accoglienza di tutti gli ospiti è stata condotta impeccabilmente da Mario Golia Segretario Sezione Campania A.M.I.R.A. coadiuvato da Roberto Tortora Maître d’Hotel Sezione Campania A.M.I.R.A.
Inoltre hanno partecipato per il mondo dello spettacolo l’attore Biagio Gragnaniello, il modello Ciro Zinocchi e Manuela Lettieri Show Girl.
Parole di encomio sono state rivolte da parte dei presidenti di giuria al Fiduciario della sezione Giuseppe Di Napoli che lo hanno incoraggiato auspicando che per il futuro la manifestazione cresca coinvolgendo anche altre regioni come quella da loro rappresentata, sviluppando così una sempre maggiore conoscenza delle ricchezze del mezzogiorno che a tutt’oggi ancora non trovano il loro meritato riconoscimento.
A testimonianza dell’interesse per la kermesse si è registrata la presenza di numerose emittenti locali e di giornalisti del mondo enogastronomico.
La classifica finale della competizione è così risultata:






Categoria allievi II anno “Abbinamenti Enogastronomici”
gli allievi hanno dimostrato conoscenze e competenze per l’ abbinamento vino-cibo:

1° classificata MARIA ROSARIA DE FALCO I.P.S.A.R. “MANLIO ROSSI DORIA” (AV)
2° classificato LUCA DE DOMENICO I.P.S.A.R. “TEANO” (CE)
3° classificata ALESSIA VOTTO I.P.S.A.R. “CASTELVENERE” (BN)


Categoria allievi III anno “L’Arte del Flambè”
ha previsto la realizzazione di un dessert elaborato alla lampada con l’utilizzo di prodotti tipici campani:

1° classificata ANNUNZIATA SOMMA I.P.S.A.R. “DUCA DI BUONVICINO” (NA)
2° classificato SABATINO MASCOLO I.P.S.A.R. “MANLIO ROSSI DORIA” (AV)
3° classificato CARLO LETIZIA I.P.S.A.R.T. (ISIS) “G.FERRARIS” (CE)

Categoria allievi IV anno “Bevanda Tipica della Campania Felix”
dove i vini ed i liquori tipici Campani sono stati il leitmotiv di questa gara:

1° classificato RICCARDO RUSSO I.P.S.A.R.T. (ISIS) “G.FERRARIS” (CE)
2° classificato DANIELE DE STEFANO I.P.S.A.R. “G. ROSSINI”
3° classificata ANGELICA MONDOLA I.P.S.A.R. “DUCA DI BUONVICINO” (NA)

Categoria allievi V anno “ProdottoTipico della Campania Felix”
valorizzazione dei prodotti tipici della gastronomia regionale:

1° classificato MICHELE MANCANIELLO I.P.S.A.R. “MANLIO ROSSI DORIA” (AV)
2° classificata FRANCA GIZZI I.P.S.A.R. “CASTELVENERE” (BN)
3° classificata ANTONELLA PALMA I.P.S.A.R. “PETRONIO” (NA)

Ogni anno l’AMIRA assegna un premio ad un personaggio del mondo della ristorazione che ha dato e continua a dare lustro al territorio con passione e impegno, quest’anno lo “Special Prize” è stato assegnato a Raffaele Beato, Direttore Osservatorio dell’Appennino Meridionale, personaggio di spicco nel mondo dell’enogastronomia particolarmente impegnato nella ricerca e valorizzazione dei crus dell’Appennino per le cui tipologie ha in più occasioni illustrato meticolosamente le caratteristiche ed il significato di impronta digitale del vino, secondo quanto previsto dalle analisi del Centro Ricerche Agroalimentari dell’Università di Salerno. Durante il suo intervento ha manifestato l’intenzione di proporre all’Osservatorio per la prossima edizione del concorso AMIRA/IPSAR di riconoscere un premio al vincitore, dichiarazione accolta dal plauso degli astanti.
Ha chiuso i lavori il presidente Giuseppe Di Napoli che ha ringraziato quanti hanno reso possibile la realizzazione della riuscitissima manifestazione a partire dai padroni di casa, allo staff dell’albergo, alle giurie, agli insegnanti, ai collaboratori AMIRA ed a tutti gli allievi augurando loro il più roseo futuro. Hanno partecipato alla manifestazione sponsorizzandola: La Grigliata Alba Ristorante Pizzeria, Alba Catering, Taverna 191 Restaurant, D&D De Simone, Azienda Vinicola Annarumma, Cantine Fontanarosa, Vigna Pironti, Conti di Modica Vini DOC Alcamo e IGT Sicilia, Salvatore Franchini, Doron Sarti per passione, Goeldin Collection abiti da lavoro, Officina Studenti tipografia.

Commenta Stampa
di Nando Cirella
Riproduzione riservata ©