Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Vico Equense, gran finale per la Festa delle Castagne


Vico Equense, gran finale per la Festa delle Castagne
29/10/2009, 15:10


VICO EQUENSE - Gran finale per la sedicesima edizione della “Festa della castagna”. A chiudere la kermesse, promossa e organizzata dal Comune di Vico Equense, sarà il concerto del Trio Tarantae, previsto per domenica sera presso il parco Oceano Verde, a Monte Faito. Tra i più rinomati gruppi di musica popolare esistenti in Campania, il Trio si esibirà in un repertorio fatto di suoni, parole e danze che appartengono alla cultura popolare del sud Italia, un percorso che porterà alla luce le radici della ‘tammorra’, antico strumento che identifica la tradizione di questa terra. Cornice ideale, dunque, per una festa dedicata alla gastronomia, alla natura, alla cultura, al divertimento. Sarà, infatti, un weekend in cui sia bambini che adulti potranno trovare la loro dimensione. Per i più piccoli, infatti, domenica pomeriggio ci sarà la Music Animation con giochi, palloncini e creatività a cui seguirà lo spettacolo di Enzo Vuolo, rivolto ai più grandi. Sabato pomeriggio, l’allegria e la musica dell’Associazione culturale Aequana e della loro ‘paranza’ terrà compagnia a tutti coloro che vogliono lasciarsi trasportare dal suono di tammorre, castagnette, fisarmoniche, putipù e organetti. Per la sera è invece in programma il concerto di Lello Marino che alle 20,00 darà il via a uno spettacolo dedicato alla canzone napoletana.
Gli stand resteranno aperti dalle 12,00 fino a tarda sera. “Siamo soddisfatti del risultato raggiunto fino ad ora – afferma Matteo De Simone, assessore al turismo – l’affluenza è stata notevole nonostante le condizioni atmosferiche non siano state molto favorevoli. E sono sicuro che sabato e domenica ci sarà il pienone. La manifestazione, che rientra nel più ampio progetto ‘Oceano Verde Faito’, rappresenta un’occasione per degustare la castagna, capirne la cultura, il lavoro che necessita e, soprattutto, per ‘vivere’ il Monte Faito, godendo dei suoi luoghi e dei suoi paesaggi”.
A fare da padrona sarà sempre la gastronomia. Ci sarà, infatti, l’opportunità di degustare specialità come i mezzanelli con salsa di castagne, mezzanelli con funghi porcini e castagne, zuppa di fagioli, salsiccia di cinghiale e castagne, stufato di capra, capriolo con castagne, oltre a panini, pizze, dolci, vin brulè e le immancabili caldarroste.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©