Cultura e tempo libero / Cultura

Commenta Stampa

Vico Equense, in mostra le macchine di Leonardo


Vico Equense, in mostra le macchine di Leonardo
26/09/2011, 09:09

La Città di Vico Equense ospiterà una mostra itinerante dedicata al Genio universale di Leonardo da Vinci. L’evento prenderà il via il prossimo ottobre ed è stato possibile grazie ad un accordo siglato tra il Comune e l’associazione OmpSi (osservatorio per il monitoraggio della pace e della sicurezza territoriale) in collaborazione con la Confederazione Internazionale dei Cavalieri Crociati di Malta. Più di venti macchine inventate da Leonardo da Vinci riprodotte in scala per il grande pubblico dal laboratorio di scenografia della Pusa University di Aleppo. Un imponente e singolare lavoro, eseguito con minuzia al fine di realizzare vere e proprie macchine, di grandi dimensioni, costruite con procedimenti speciali, che s’ispirano ai quattro elementi essenziali della vita: acqua, aria, terra e fuoco. Presentata per la prima volta nella provincia di Napoli, ha già riscosso nei luoghi, dove è stata esposta come Assisi, Ascoli Piceno, Giulianova, Avellino, etc, un grosso successo di pubblico. L’esposizione sarà allestita nella sala polifunzionale dell’Istituto SS. Trinità e Paradiso dal 22 ottobre al 30 novembre 2011. I visitatori potranno interagire con le macchine e metterle in funzione combinando così l’esperienza diretta del funzionamento con l’esplorazione dei principi fisici e meccanici utilizzati da Leonardo. Infatti, le Istituzioni promotrici summenzionate hanno messo a disposizione il loro supporto per la formazione di guide culturali volontarie da destinare all’evento (giovani laureandi/e o laureati/e in materie umanistiche). Tale collaborazione si concretizzerà in un numero di ore di formazione e nel rilascio di un attestato da parte dell’Università di Camerino o di Aleppo. “Tale progetto - chiarisce il Sindaco di Vico Equense, Gennaro Cinque – ha l’intento di promuovere attività a valore culturale rivolte in primo luogo ai giovani e alle scuole del territorio, ma anche dare un impulso alle attrattive turistiche locali. Cultura e turismo sono le risorse primarie della nostra economia, di conseguenza incoraggiare iniziative di particolare pregio che contribuiscono ad ampliare in maniera incisiva lo scenario complessivo e l’offerta culturale, favorisce la valorizzazione del nostro territorio.” Saranno, altresì, organizzati a corollario della manifestazione una serie d’iniziative e attività d’intrattenimento culturale (concerto di musica rinascimentale, evento di apertura e incontri/dibattiti a tema durante l’arco dell’esposizione).

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©