Cultura e tempo libero / Cultura

Commenta Stampa

Vico Equense. Macchine di Leonardo, nuovi orari per le visite guidate


Vico Equense. Macchine di Leonardo, nuovi orari per le visite guidate
07/11/2011, 14:11

Vico Equense – Nuovi orari, considerato il notevole afflusso di pubblico, per la mostra interattiva “Le Macchine di Leonardo”, allestita nella sala Polifunzionale della SS. Trinità e Paradiso con ingresso da Viale della Rimembranza. Dopo l’inaugurazione, avvenuta lo scorso 22 ottobre, l’esposizione promossa dal Comune di Vico Equense in collaborazione con l’Associazione OmpSi (Osservatorio per il Monitoraggio della Pace e della Sicurezza Territoriale), la Confederazione Internazionale dei Cavalieri Crociati di Malta e l’Associazione Pietro Bove, ha suscitato un crescente interesse di visitatori di ogni età. Per la prima volta, sono esposte, circa venti riproduzioni in legno progettate dal genio italiano che, prima di tutti, applicò le sue conoscenze per realizzare uno dei sogni più antichi dell’uomo, quello di volare. Infatti, molto affascinante è la macchina denominata “prova d’ala” con la quale Leonardo si proponeva di sperimentare la portata della spinta dell’ala. Oppure “la meridiana”, detta anche più correttamente orologio solare, uno strumento di misurazione del tempo basato sul rilevamento della posizione del sole. Le macchine sono a disposizione del pubblico, si possono addirittura provare, per comprendere fino in fondo il genio assoluto del suo inventore. Per questo i beneficiari dell'esposizione sono soprattutto bambini, ragazzi, studenti e studiosi di ogni età, attratti dalla realizzazione di qualcosa che finora è sempre stato "teorico" e mai "pratico": modelli di macchine che, concepite nel XV secolo, percorrono le invenzioni dei nostri tempi. Più di 4000 le richieste pervenute da parte delle scuole di ogni ordine e grado della regione Campania e di tutto il centro sud. Per accogliere al meglio i giovani visitatori, la mostra dal lunedì al venerdì è riservata unicamente alla platea scolastica, con personale specializzato che guida i ragazzi per circa un'ora. Un viaggio nell’età rinascimentale, tra carrucole, paranchi, e singolari esemplari tra cui spicca un curioso paracadute di forma piramidale. Il grande successo riscontrato, ha fatto nascere la necessità di estendere l’orario di chiusura alle 20.30 per il sabato e la domenica e di prolungare l’esposizione oltre i termini stabiliti rinviandola al 30 dicembre 2011. Infatti nei week end la mostra è visitabile dalle ore 10.30 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 19.30 (ultima visita guidata). “Un ringraziamento – sottolinea il Sindaco Gennaro Cinque – va alle guide specializzate, giovani volontari che hanno consentito con la loro disponibilità e preziosa collaborazione la riuscita di questo evento culturale.”

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©