Cultura e tempo libero / Teatro

Commenta Stampa

Vico Equense. Teatro Mio celebra la 50ª Giornata Mondiale del Teatro con Ruccello


Vico Equense. Teatro Mio celebra la 50ª Giornata Mondiale del Teatro con Ruccello
24/03/2012, 12:03

Vico Equense - È Annibale Ruccello l’artista al quale l’Associazione “Teatro Mio” dedicherà la Giornata Mondiale del Teatro in programma per martedì 27 marzo 2012. Istituita nel 1962 su iniziativa dell'ITI (Istituto Internazionale del Teatro), per sottolineare l'eccezionalità di questa forma d'arte e promuovere la sua capacità di incidere sui processi della società contemporanea. “Anche quest’anno – dichiara l’attore Bruno Alvino della compagnia stabile Teatro Mio - abbiamo proposto un programma di manifestazioni che non si esaurisce in una sola giornata. L’associazione Teatro Mio ha organizzato, con il patrocinio del Comune di Vico Equense, una serie di eventi con spettacoli teatrali aperti al pubblico, al fine di consentire a tutti di entrare in contatto diretto con il mondo del palcoscenico. «Teatro a Porte Aperte», prenderà il via martedì 27 marzo e si concluderà il 13 aprile con un convegno dal titolo: “Il teatro educativo in Campania” al quale prenderà parte il Sottosegretario al MIUR, Marco Rossi Doria. La Giornata mondiale del Teatro è volta a richiamare l'interesse del pubblico, in particolare i giovani, sull'importanza del teatro, quale elevata forma di espressione artistica di alto valore sociale, in grado di rafforzare la pace e l'amicizia tra i popoli, a promuoverne la funzione educativa e sociale, perché fattore fondamentale di aggregazione e socializzazione delle varie realtà culturali del nostro Paese.” Martedì, 27 marzo 2012, alle ore 17.00, nella sala polifunzionale della Santissima Trinità e Paradiso, si terrà un convegno dal titolo: “Conosciamo il teatro che non conosciamo, approfondimento e studio della nuova drammaturgia, in particolare quella napoletana”. Dopo i saluti del Sindaco Gennaro Cinque, interverranno: Antonio Di Martino, Assessore allo spettacolo del Comune di Vico Equense, Francesco Randazzo, attore, autore e regista, Orazio Picella, responsabile regionale Centro Studi UILT, Fortunato Calvino, drammaturgo, Alessandra Borgia, attrice, Mariano D’Amora, scrittore, Carmen Matarazzo, docente e Salvatore Ferraro, storico. Infine, dalle ore 20.00, nei locali di “Teatro Mio” ci sarà la vera e propria celebrazione della Giornata, con la rappresentazione di «Ferdinando» di Annibale Ruccello, l´opera più famosa del drammaturgo stabiese, morto trentenne in un incidente automobilistico nel 1986. “Promuovere il teatro amatoriale, - afferma l’Assessore Antonio Di Martino – al fine di trasmettere ai ragazzi l’amore per il palcoscenico, nella convinzione che oltre ad essere un modo per divertirsi, il teatro serva soprattutto per liberare la propria personalità e imparare a meglio relazionarsi con il prossimo.” In occasione della “Giornata”, ogni anno una personalità del mondo del teatro o una figura eminente di intellettuale, è invitata a esprimere le proprie riflessioni sul tema del Teatro e della Pace tra i popoli in un “Messaggio internazionale”, tradotto in diverse lingue e poi letto nei teatri nel mondo intero. Quest’anno l’invito è stato rivolto all'attore John Malkovich.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©