Cultura e tempo libero / Mostre

Commenta Stampa

Videro e credettero. La bellezza e la gioia di essere cristiani


Videro e credettero. La bellezza e la gioia di essere cristiani
21/02/2013, 10:19

Aprirà giovedì 28 febbraio nella Chiesa del Gesù di Nola, in piazza G. Bruno 32, la mostra Videro e credettero. La bellezza e la gioia di essere cristiani, prodotta da Itaca col sostegno del Gruppo bancario Credito Valtellinese e il patrocinio del Pontificio Consiglio per la Promozione della Nuova Evangelizzazione, che ha concesso il logo dell'Anno della fede, del Progetto Culturale della Chiesa Italiana e dell’Ufficio Nazionale per le Comunicazioni Sociali della CEI. In un tempo nel quale Dio è diventato per molti il grande Sconosciuto e Gesù semplicemente un grande personaggio del passato – ha detto Benedetto XVI – occorre un rinnovato impulso, che punti a ciò che è essenziale della fede e della vita cristiana, ciò è l’incontro con Cristo, vivo e presente. E` questo l’intento dell’esposizione, che si colloca nell'ambito dell'Anno della fede voluto da Benedetto XVI per riproporre una fede bella, ragionevole e gioiosa. La mostra, costituita da 32 pannelli suddivisi in cinque sezioni, propone un percorso di testi e immagini che, partendo dal contesto di un mondo dopo Gesù senza Gesù, per usare un'espressione del poeta Peguy, intende mettere in luce il realismo e la ragionevolezza della fede come l'unica che può rispondere al cuore dell'uomo, fatto per l’infinito. L’esposizione, promossa dalla Diocesi di Nola e dal Centro di Solidarieta` "G. Merliano" Onlus, sarà inaugurata venerdì 1 marzo alle ore 17.30. Alla cerimonia interverranno S.E. Mons. Beniamino Depalma, Arcivescovo-Vescovo di Nola, Sandro Chierici, storico dell’arte e uratore dell’apparato iconografico della mostra, Angelo Picariello, giornalista di Avvenire. La mostra si sposterà a San Giuseppe Vesuviano, nel Santuario di San Giuseppe, dall’8 al 14 marzo e infine a Pomigliano d’Arco, nel Liceo “V. Imbriani”, dal 15 al 21 marzo.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©