Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

VII Edizione del Premio Internazionale e dell’Onorificenza ‘Veritas in Charitate’


VII Edizione del Premio Internazionale e dell’Onorificenza ‘Veritas in Charitate’
15/11/2012, 12:21

Si è chiusa con la preghiera del Salve Regina, recitata per le intenzioni del Papa, la VII Edizione del Premio Internazionale e dell’Onorificenza ‘Veritas in Charitate’. In una sala ‘Venezia’ del Centro Congressi ‘San Luca’ di Battipaglia trasformata per l’occasione in una sorta di piccola aula ‘Paolo VI’, hanno ritirato gli ambiti riconoscimenti, conferiti dall’Associazione Internazionale ‘Tu es Petrus’ - fondata da Gianluca Barile e presieduta ad honorem dai Cardinali José Saraiva Martins, Kurt Koch e Salvatore De Giorgi -, i Cardinali Giuseppe Bertello, Governatore dello Stato della Città del Vaticano; Zenon Grocholewski, Prefetto della Congregazione per l’Educazione Cattolica e Gran Cancelliere dell’Università ‘Gregoriana’; Velasio De Paolis, Delegato Pontificio per i Legionari di Cristo; Monsignor Domenico Sigalini, Vescovo di Palestrina e Assistente Ecclesiastico Generale dell’Azione Cattolica Italiana; Monsignor Marco Frisina, compositore di musica sacra conosciuto in tutto il mondo e Direttore del Coro della Diocesi di Roma; il Dr. Domenico Giani, Direttore dei Servizi di Sicurezza e Protezione Civile dello Stato della Città del Vaticano; il Dr. Salvatore Martinez, Presidente Nazionale del ‘Rinnovamento nello Spirito Santo’, e il regista Giulio Base. La cerimonia,  presieduta dal Cardinale Saraiva Martins. e da Barile, e alla quale hanno assistito oltre 1.000 persone provenienti da varie parti d’Italia e dall'estero, ha riguardato principalmente la figura di San Pietro Apostolo che, come ha ‘denunciato’ lo stesso Barile, raccogliendo il consenso unanime dei presenti, è sempre meno conosciuta sia all’interno sia all’esterno della Chiesa. Ovviamente, si è parlato anche dell’attuale Successore di Pietro, il Sommo Pontefice Benedetto XVI, al quale tutti hanno dedicato e rivolto parole d’amore e di incoraggiamento per il suo universale servizio di testimonianza del Vangelo. L’affidamento finale del Papa alla protezione della Madonna, è stata la naturale evoluzione e conclusione di una manifestazione che ha voluto premiare, come ogni anno dal 2005, quei Cardinali, rappresentanti del Clero e del laicato cattolico che si distinguono in maniera speciale per il loro servizio di fedeltà, obbedienza e devozione alla Cattedra di Pietro e alla Chiesa Cattolica. Vari i momenti di grande spessore umano, spirituale e culturale vissuti durante questa VII Edizione del Premio e dell’Onorificenza voluti dall’Associazione ‘Tu es Petrus’, come quando - ad esempio - il Cardinale Grocholewski, polacco, prezioso amico e collaboratore del Beato Giovanni Paolo II, si è commosso, sino alle lacrime, parlando di San Pietro, o come quando Monsignor Frisina, su invito del fondatore e Presidente Barile, ha accettato di dirigere il coro ‘Armonie Celesti’, guidato dalla Maestra Antonietta De Nicola, nell’esecuzione di uno dei suoi brani più celebri, ‘Jesus Christ you are my life’. La giornata si era aperta, come consuetudine, con la visita alla Cattedrale di Salerno ed una sosta di preghiera alle tombe di San Gregorio VII e San Matteo Apostolo ed Evangelista, da parte dei vincitori del Premio ‘Tu es Petrus’ (i 3 Cardinali) e dell’Onorificenza ‘Veritas in Charitate’. Poi l’incontro con l’Arcivescovo, Monsignor Luigi Moretti, presso il Seminario Metropolitano ‘Giovanni Paolo II’ di Pontecagnano Faiano e, quindi, nel pomeriggio la bellissima cerimonia, tra le più importanti del panorama religioso nazionale, alla quale guarda da sempre con grande interesse anche il Santo Padre Benedetto XVI. Tutti i premiati si sono complimentati con l’Associazione ‘Tu es Petrus’ per l’ottima organizzazione e riuscita della manifestazione, e per la perfetta ortodossia dimostrata, durante l’arco della sua breve eppure intensa esistenza, in comunione con il Papa e la Chiesa. Intanto c’è già chi ha ribattezzato Battipaglia, per l’elevato numero di Cardinali e collaboratori del Pontefice ricevuti in questi anni, il ‘piccolo Vaticano’. Basti pensare che, dal 2005 ad oggi, oltre alle Autorità ospitate pochi giorni fa, hanno ritirato il Premio Internazionale ‘Tu es Petrus’ e l’Onorificenza ‘Veritas in Charitate’, i Cardinali: Francis Arinze; Raymond Leo Burke; Dario Castrillòn Hoyos; Angelo Comastri; Andrea Cordero Lanza di Montezemolo; Salvatore De Giorgi; Juliàn Herranz Casado; Clàudio Hummes; Kurt Koch; Giovanni Lajolo; Francesco Marchisano; Renato Raffaele Martino; Paul Poupard; Gianfranco Ravasi; José Saraiva Martins e Crescenzio Sepe, oltre ai Vescovi Monsignor Carlo Liberati e Andrea Gemma; a Monsignor Guido Marini (Maestro dell’Ufficio Cerimonie Liturgiche del Sommo Pontefice); al Prefetto Salvatore Festa (Dirigente dell’Ufficio di Collegamento tra il Ministero dell’Interno e gli Uffici di Sicurezza della Santa Sede), al Dr. Raffaele Aiello (già Dirigente dell’Ispettorato di P. S. ‘Vaticano’) ed a numerose altre Autorità Civili e Militari che si sono distinte per la testimonianza delle virtù evangeliche della Carità, della Pace e della Solidarietà. Più volte, non ultima la cerimonia per il VII anniversario della fondazione dell’Associazione, avvenuta presso la Basilica di San Pietro, all’altare della tomba del Beato Giovanni Paolo II, lo scorso 27 aprile, con la presenza dei Cardinali Presidenti Onorari Saraiva Martins, Koch e De Giorgi, le iniziative di ‘Tu es Petrus’ sono state riprese da ‘L’Osservatore Romano’, ‘Avvenire’ e dai principali mezzi di informazione e agenzie di stampa del nostro Paese. Il prossimo appuntamento ufficiale dell’Associazione Internazionale con sede a Battipaglia, adesso, è in Vaticano, nei prossimi giorni, quando Gianluca Barile consegnerà a Monsignor Georg Gänswein, Segretario particolare di Papa Benedetto XVI, l’Edizione Speciale 2012 del Premio ‘Tu es Petrus’.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©