Cultura e tempo libero / Letteratura

Commenta Stampa

Villaricca: a Claudio Elliott il Premio Minerva Letteratura per ragazzi


Villaricca: a Claudio Elliott il Premio Minerva Letteratura per ragazzi
15/12/2009, 13:12


VILLARICCA - L’avvincente romanzo “Il barcone della speranza” di Claudio Elliott si aggiudica il Premio Letteratura per ragazzi svoltosi a Villaricca e realizzato con il sostegno dell’amministrazione comunale. Una storia di coraggio e solidarietà che è piaciuta alla giuria tecnica e ai ragazzi delle scuole coinvolte attivamente nella promozione della lettura e quindi nella prima edizione del premio, organizzato dell’associazione culturale Minerva di Giugliano. Alla scuola Gianni Rodari di Villaricca la cerimonia di premiazione condotta da Geppino Mariconda, che ha visto come protagonisti anche gli altri due testi arrivati in finale: “Ti chiami lupo gentile” ed. Rizzoli di Luisa Mattia e “Dall’Atlante agli Appennini” edizione Orecchio Acerbo di Maria Attanasio. Alla cerimonia hanno partecipato il sindaco del Comune di Villaricca Avv. Raffaele Topo, l’assessore alla Pubblica Istruzione del Comune di Villaricca, la presidente dell’associazione culturale Minerva Bianca Granata Guadalupi, le dirigenti scolastiche delle scuole “Italo Calvino”, “Ada Negri”, “Giancarlo Siani” e “Gianni Rodari”. A contribuire alla realizzazione del Premio Minerva “Letteratura per ragazzi” i docenti e gli alunni delle scuole medie che hanno aderito al progetto leggendo e votando i libri finalisti. Soddisfatti ed entusiasti gli allievi che hanno letto in sala alcuni brani significativi dei tre testi, dando vita ad un emozionante “reading”. “A questa – spiega la presidente dell’associazione culturale Minerva, Bianca Granata Guadalupi – seguiranno altre edizioni dell’iniziativa che ha coinvolto molto i ragazzi spronandoli a leggere i libri e ad assumere un atteggiamento critico nei confronti dei singoli testi”.

IL BARCONE DELLA SPERANZA
Coste della Puglia, ai giorni d’oggi. Erion è un ragazzino albanese di 11 anni che si ritrova sbattuto come clandestino sulle coste pugliesi, in una realtà che conosce poco e male: lui dell’Italia ha solo la visione rosea e distorta di alcuni programmi televisivi. Appena si rende conto dei pericoli a cui può andare incontro, scappa lontano e si rifugia in una villetta sul litorale pugliese.
Viene inseguito da alcuni loschi individui che fanno del traffico di bambini la loro attività principale e sono disposti a tutto pur di guadagnare denaro. Solo l’aiuto di una coraggiosa ragazzina lo aiuterà a sbrogliare la matassa di alcune situazioni in cui si va a cacciare. Il romanzo, intenso e avvincente, presenta una delle problematiche sociali più difficili dei nostri tempi, quella dello sbarco dei clandestini, e si avvale di molti altri personaggi (la “commissaria” di polizia, i trafficanti di clandestini, una misteriosa ragazza rom, un gruppo di donne che nascondono un mistero…) che contribuiscono a rendere la storia più attuale e veritiera. Il romanzo per ragazzi “Il barcone della speranza” (Editrice Raffaello, Ancona) ha vinto il 1° Premio della Giuria dei Ragazzi e ha ottenuto una Menzione d’onore al Premio Nazionale di Letteratura per l’infanzia “Mariele Ventre” di Potenza (nella giuria il prof. Livio Sossi dell’ Università di Udine e il prof. Daniele Giancane dell’ Università di Bari).


CLAUDIO ELLIOTT
Claudio Elliott è un apprezzato scrittore di narrativa per l’infanzia ed esperto docente di scrittura creativa. Nato in Australia, residente in Italia sin dall’infanzia, insegna nella scuola secondaria. Ha pubblicato diversi libri per ragazzi per importanti editori, come Raffaello e Le Monnier. Tra i suoi titoli: I giorni della Tartaruga; Il barcone della speranza; Game over; Le due vite di Aya; L’ultimo canto del faraone; Giovanna d’Arco, i lupi e il vento; La poliziotta bionda e con gli occhiali; La Grande Caccia al Dinosauro Viola.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©