Cultura e tempo libero / Spettacolo

Commenta Stampa

Vinicio Capossela, 14 e 15 novembre al Teatro Bellini


Vinicio Capossela, 14 e 15 novembre al Teatro Bellini
07/11/2012, 11:41

Dopo gli "Esercizi allo Scoperto" che Vinicio Capossela e i suoi Rebetici Ginnasti hanno praticato all'aperto nell'estate olimpica appena trascorsa, il rebetiko rientra al chiuso, nei rock club, ovvero negli spazi coperti che più si confanno al suo spirito ribelle e underground.

Il rebetiko è musica nata da una catastrofe, da una grande crisi e da una colossale migrazione.
Da allora ha sempre avuto un contenuto eversivo, ha portato in sé il cromosoma della ribellione, della rivolta individuale. Rebeta viene dal turco rebet, ribelle, colui che meno si tira indietro quando le città vanno a fuoco. Il rebeta è uno che non si sottomette al meccanismo del consumo e che semmai cerca la sua bellezza altrove. Scrive John Berger che la musica iniziò dal grido che lamenta una perdita. Il rebetiko è una musica che lamenta quello che tutti noi abbiamo perduto, una musica che non dimentica le sue origini. Si officia in luoghi chiusi, dove si beve e si privilegia lo struggimento individuale. E' musica che viene dal basso, che si condivide a tavola, come un'eucarestia – Vinicio Capossela

Il tour REBETIKO GYMNASTAS è partito il 2 novembre dal CS RIVOLTA di Marghera (Ve), che del rebetiko condivide persino l'etimo, dal 4 al 7 novembre fa tappa al TUNNEL di Milano, ritrovo sotterraneo per eccellenza, scavato com'è negli anfratti della Stazione Centrale; poi proseguirà il 10 all’ESTRAGON di Bologna, l’11 al THE CAGE di Livorno. Un'attenzione speciale merita il TEATRO BELLINI di Napoli, alla cui platea di ori e velluti rossi verranno tolte le poltroncine, per essere trasformato in rock club, nelle serate del 14 e 15 novembre. E poi: il 16 novembre al Teatro Curci di Barletta, il 18 al Teatro Vorrasi di Rionero in Vulture (PZ), il 20 e 21 al FLOG di Firenze, il 23 e 24 al FUORI ORARIO di Taneto di Gattatico, il 26 al PHENOMENON di Fontaneto d’Agogna (Novara) e il 29 e 30 all’HIROSHIMA MON AMOUR di Torino. Il 1° dicembre Capossela sarà al VELVET di Rimini, il 4 al Teatro Sloveno di Trieste, il 6 al DEPOSITO GIORDANI di Pordenone, il 7 all’INTERZONA di Verona, l’8 al FILLMORE di Cortemaggiore e il 17 al Teatro Rendano di Cosenza.


Saranno con Vinicio Capossela i grandi musicisti della tradizione rebete che l'hanno accompagnato nel disco e dal vivo: Vassilis Massalas alla chitarra e baglamas, Ntino Chatziiordanou alla fisarmonica e all'organo Farfisa, Dimitri Emmanouil alle percussioni e soprattutto l'insigne solista del bouzouki Manolis Pappos. Completeranno l'organico due pilastri della band di Capossela quali Alessandro Asso Stefana alla chitarra e Glauco Zuppiroli al contrabbasso.

 

Forza solleviamo il peso della ferita e dell'assenza!
Facciamoci crescere i baffi!
Infiliamo la giubba a metà!
Come una parata, come in un addio!
Alla tua gioventù fatta di lacrime e rebetiko!
...e cantavamo in coro
e si ballava da soli.

Vinicio Capossela

 

2 novembre Marghera (VE) @ CS RIVOLTA
dal 4 al 7 novembre Milano @ TUNNEL CLUB
10 novembre Bologna @ ESTRAGON
11 novembre Livorno @ THE CAGE THEATRE
14 e 15 novembre Napoli @ TEATRO BELLINI
16 novembre Barletta @ TEATRO CURCI
18 novembre - Rionero in Vulture (PZ) @Teatro Vorrasi
20 e 21 novembre Firenze @ AUDITORIUM FLOG
23 e 24 novembre Taneto di Gattatico (RE) @ FUORI ORARIO
26 Novembre - Fontaneto d'Agogna (NO) @ Phenomenon
29 e 30 novembre Torino @ HIROSHIMA MON AMOUR
1 dicembre Rimini @ VELVET CLUB
4 Dicembre - Trieste@Teatro Sloveno
6 Dicembre - Pordenone @ Deposito Giordani
7 Dicembre - Verona @ Interzona
8 Dicembre - Cortemaggiore (PC) @ Fillmore
17 dicembre – Cosenza@Teatro Rendano

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©