Cultura e tempo libero / Cultura

Commenta Stampa

VINITALY 2009, SARANNO PRESENTI ANCHE LE PICCOLE AZIENDE


VINITALY 2009, SARANNO PRESENTI ANCHE LE PICCOLE AZIENDE
17/01/2009, 12:01

Risultato positivo per l’audizione presso la commissione Agricoltura che Nicola Caputo, vice presidente del gruppo Pd aveva sollecitato per chiarire gli aspetti del bando regionale per la partecipazione delle aziende campane alla Fiera Vinitaly 2009 

   “Quella di Verona è la manifestazione di riferimento dell'universo enologico nazionale ed internazionale. Una delle più importanti al mondo – dichiara Caputo - è necessario presentare adeguatamente ogni aspetto della produzione vinicola campana. Non è utile a nessuno far passare l’idea di una contrapposizione tra le piccole e le grandi aziende, il padiglione della Regione al Vinitaly di Verona dovrà essere una vetrina per tutti i produttori vitivinicoli della regione”.
  “Sono soddisfatto del lavoro della commissione e dei risultati ottenuti – afferma Caputo si è chiarito che l’intento non era quello di penalizzare le imprese più piccole. Pertanto, sarà assicurato uno spazio espositivo per ogni provincia a cui potranno accedere le aziende minori”.
 “Su mia proposta  – precisa Caputo - è stata prevista la perdita del diritto a partecipare alla prossima edizione qualora le aziende non assicurino la loro presenza fino all’ultimo giorno negli stands della fiera. Chiarito anche che il riferimento alle 15000 bottiglie riguarda la produzione non alla commercializzazione
 “Le risorse ricavate dalla partecipazione delle imprese alla manifestazione saranno utilizzate per promuovere la comunicazione e la promozione del settore, elemento centrale per la crescita delle aziende medio piccole” 
“C’è urgente bisogno – conclude Caputo -  di mettere in capo politiche di sostegno e di promozione che vadano incontro alle esigenze dei produttori Dobbiamo credere nelle potenzialità di questo prodotto moltiplicando gli sforzi per far conoscere e valorizzare l’intero settore oltre l’appuntamento di Verona.
In questo senso giudico positivamente la convocazione degli Stati Generali del Vino proposti dall’assessore alle Attività Produttive Andrea Cozzolino. Il settore vitivinicolo – continua Caputo  in questi ultimi anni ha raggiunto soprattutto dal punto di vista qualitativo risultati molto importanti vanno tratte le dovute considerazioni per programmare correttamente e tempestivamente le attività per gli anni futuri
 “Ora dobbiamo consolidare e ulteriormente migliorare quanto di buono è stato fatto finora, lavorando e confrontandoci sempre di più con gli imprenditori e gli operatori del settore. Insieme a loro, - conclude il Consigliere - nei prossimi mesi, partiranno importanti iniziative, come la cabina di regia sul vino, uno strumento fondamentale anche per la promozione e la valorizzazione del territorio”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©