Cultura e tempo libero / Cultura

Commenta Stampa

"Vinti dal Sil", canti e racconti sui mestieri del fiume


'Vinti dal Sil', canti e racconti sui mestieri del fiume
18/06/2011, 13:06

Treviso, 17 giugno 2011 - Pescador, squearol, lavanderia, mondarina... Sarà la voce di Francesca Gallo a cantare e narrare gli antichi mestieri legati allo scorrere del fiume e al filo dei ricordi. Memorie d'acqua che riprendono vita nell'estate trevigiana con "Vinti dal Sil": un percorso di riscoperta della cultura fluviale scandito da sei tappe-spettacolo in altrettante località solcate dal Sile.

Quella proposta dalla musicista trevigiana è una rassegna tra natura e memoria che, insieme al corso del fiume Sile, segue sera dopo sera una precisa “geografia della memoria”: dalle sorgenti alla laguna, lo spettacolo sarà ogni sera differente perché diversi sono i mestieri, i ricordi, le parole e le testimonianze di vita sul fiume. Ogni sera il pubblico all'imbrunire seguirà la fisarmonica di Francesca Gallo in luoghi insoliti, dove profondo è il contatto con la natura e con il fiume, per entrare un universo di canti e fatiche d'altri tempi.

Il viaggio parte giovedì 23 giugno dalla Rotonda di Badoere (ore 20.30), da qui seguendo una sorta di suggestiva processione, gli spettatori attraverseranno i campi e la strada "munara" che porta fino al Sile sul Ponte dei tre confini. Accanto ai cinquecenteschi mulini dei Badoer Francesca Gallo, voce e fisarmonica, narrerà e canterà i mestieri e la vita del fiume.

Dopo la serata inaugurale si prosegue il 24 giugno nella suggestiva Oasi Cervara di Santa Cristina, il 30 giugno si entra in città per una tappa al Portello Sile. Il primo luglio canti e racconti fluttueranno sull'acqua per una risalita da Casale sul Sile fino a Silea, che ospiterà il 7 luglio la quinta tappa, in attesa dello spettacolo conclusivo l'8 lulio, ancora in barca, da Quarto d'Altino alla Laguna.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©