Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Visite Guidate e Marano Ragazzi Spot Festival 2011 al “TAM Tradizioni e Artigianato a Marano”


Visite Guidate e Marano Ragazzi Spot Festival 2011 al “TAM Tradizioni e Artigianato a Marano”
24/11/2011, 10:11

Visite Guidate e Marano Ragazzi Spot Festival 2011. Proseguono gli appuntamenti della manifestazione “TAM Tradizioni e Artigianato a Marano”

Preceduta da due giorni di visite guidate, programmate per sabato 26 e domenica 27 novembre, prenderà il via lunedì 28 novembre 2011 (fino a domenica 4 dicembre) la XIV edizione del Marano Ragazzi Spot Festival, il festival nazionale degli spot di pubblicità sociale realizzati dai ragazzi delle scuole italiane, per la direzione artistica di Rosario D’Uonno.

Entrambi gli appuntamenti fanno parte della programmazione di TAM Tradizioni e Artigianato a Marano, manifestazione ideata dall’Ufficio TMM “Terra Mater et Magister” del Comune di Marano con il Contributo del Comune di Marano di Napoli e del Consiglio e della Giunta Regionale della Campania.

Le visite guidate, a cura del CRASC - Centro di Ricerca sull’Attore e Sperimentazione Culturale, partiranno alle ore 10.30 dalla Villa del Ciaurro, per proseguire alla scoperta del territorio maranese, guidate dalla Dr.ssa Fulvia Montella. Diversi i monumenti che saranno “riscoperti”, come il Mausoleo di Tirone, la Chiesa di S. Castrese, Palazzo Merolla e il Convento di S. Maria degli Angeli. Le storie, raccontate durante le visite guidate in maniera ironica e scanzonata, sono tratte da racconti di Matilde Serao, Gianbattista Basile, Annibale Ruccello, Antonio Piedimonte, “interpretate” da Bruno Toro, Beatrice Baino, Marco Luciano, Danila Sanniola, Davide Cimenti, Michele Violini.

Il Marano Ragazzi Spot Festival si svolgerà nella città di Marano di Napoli, coinvolgendo varie location come il teatro intitolato a Giancarlo Siani, l’auditorium Socrate e il Teatro Alfieri, cornici delle attività del Festival ed il Palazzo Merolla. Organizzato dall’Associazione Marano Ragazzi Spot Festival e dal Consorzio delle scuole di Marano di Napoli nell' ambito delle attività coordinate dal Settore Educazione alla Legalità dell' Ufficio Scolastico Regionale per la Campania, la kermesse ha consolidato la sua posizione nel quadro delle iniziative di settore, divenendo ormai per le tante scuole italiane, che operano nel campo della produzione cine-televisiva, un appuntamento di grande rilevanza e prestigio.

E’ un concorso-kermesse che premia i migliori spot di pubblicità sociale pensati e realizzati dalle ragazze e dai ragazzi delle scuole italiane. Nato per dare un’identità positiva e partecipativa ai giovani di un territorio di periferia, senza pietre e senza stimoli, ricordato solo per le vicende delle sue famiglie camorriste, il Festival è oggi riconosciuto come il segno vivo di una scuola che coinvolge anche i ragazzi più difficili attraverso il fare.

Il Consorzio Scuole Città di Marano, oltre a organizzare e promuovere il concorso nazionale, infatti, realizza ogni anno stage, gemellaggi, incontri dedicati a studenti e insegnanti finalizzati a realizzare prodotti audio visuali su temi sociali e a discutere sulle problematiche inerenti i giovani.

Lo scopo fornire, a ragazze e ragazzi, gli indispensabili mezzi per decodificare i messaggi del mondo della comunicazione, per liberare la loro creatività e il loro pensiero, per farli crescere cittadini consapevoli dei propri diritti e dei propri doveri, per renderli capaci di riscattarsi dalla sudditanza dell’inciviltà camorristica.

Dal 1998 a oggi il festival ha consolidato la sua posizione nel panorama delle rassegne per audiovisivi scolastici, diventando punto di riferimento e di incontro per analoghe esperienze nazionali.

La kermesse, che si fregia quest’anno della Medaglia di onorificenza conferita alla XIV edizione dal Presidente della Repubblica, on. Giorgio Napolitano, sarà condotta da Gabriele Gentile, musicista e prestigiatore, vincitore nel 2000 del Trofeo Nazionale per la Magia, apparso in produzioni televisive quali Lo Zecchino d’Oro ed il GT Ragazzi.

Il Festival, nato per dare un’identità positiva ai giovani di Marano, tristemente nota quale patria degli assassini di Giancarlo Siani, ogni anno realizza spot che, grazie allo sguardo e alle mani dei ragazzi e delle ragazze di tutta Italia, presentano una visione spesso più immediata e sensibile delle problematiche sociali.

Quest’anno sono trentadue gli spot in concorso, quattro da 30’’ e ventotto da 3 minuti, selezionati tra le centinaia di spot pervenuti da scuole di tutta Italia. Trattano i più svariati argomenti d’interesse sociale, tra cui la lotta alla camorra e all’omofobia e la difesa dell’ambiente.

Gli spot, ufficialmente presentati nella mattinata del 2 dicembre al Teatro Siani, saranno votati da una giuria di esperti, capitanata dal vicepresidente Antonio Ingroia, procuratore aggiunto Procura Distrettuale Antimafia di Palermo. Presidenti di Giuria saranno come di consueto due studentesse: Mina Fimmiano e Rosa Rubino, entrambe diciassettenni. Accanto a loro voteranno anche cinque ragazzi dell’IPM di Nisida e quaranta ragazzi del Consorzio Scuole Città di Marano.

Faranno inoltre parte della giuria: Mussi Bollini, vice direttore RAI Ragazzi; Emanuela Giordano, regista; Renato Scarpa, attore; Elena Pasetti, presidente AVISCO; Giuseppe Pierro, Direzione Generale per lo Studente MIUR; Rosario D’Uonno, Direttore Generale USR Campania; Armando Rossitto, Libera; Roberta de Cicco, produttore RAI 3; Luciano Colella, direttore Videometrò News Netowork; Raffaele del Giudice, Direttore Legambiente Campania; Adolfo Fattori, università Federico II – Sociologia; Enrico Tedesco, fondazione Pol.i.s.; Giovanna Pignataro, La Casa dei Conigli; Francesca Licata, Associazione Marano Ragazzi Spot Festival.

Altro appuntamento resterà “Lo voto anch’io”, occasione che permetterà ai ragazzi delle scuole di visionare e votare gli spot in concorso, e che partirà lunedì 28 novembre alle 10.00 al Teatro Siani, per poi proseguire durante tutte le mattine del Festival fino al giovedì, all’Auditorium Socrate.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©