Cultura e tempo libero / Enogastronomia

Commenta Stampa

Salone dei vini in scena a Napoli fino al 21 maggio

VitignoItalia successo di presenze per degustare le migliori etichette del Bel Paese


VitignoItalia successo di presenze per degustare le migliori etichette del Bel Paese
20/05/2019, 17:18

Nei suggestivi spazi di Castel dell'Ovo grande successo per la XV edizione di VitignoItalia che, nella prima giornata di fier, ha registrato un’affluenza record con pubblico di appassionati e addetti ai lavori accorsi in gran numero per conoscere le circa 280 cantine presenti provenienti da tutta Italia e degustare le oltre 2.500 etichette in mescita ai banchi d’assaggio.  Rappresentativi di tutta la Penisola, da Nord a Sud, sono stati i vini vincitori del Napoli Wine Challenge, il concorso riservato alle aziende che aderiscono alla manifestazione e realizzato in collaborazione con Luciano Pignataro Wine Blog e Doctor Wine. La giuria, presieduta dal giornalista Daniele Cernilli e composta da stampa di settore, buyer internazionali e operatori italiani, ha decretato, al termine della finale di domenica 19 maggio, le cinque migliori etichette per ogni categoria in gara: spumanti, bianchi, rosati, rossi e dolci. Le bollicine più buone sono risultate essere quelle dell’azienda campana Nifo Sarrapochiello, con la sua Falanghina del Sannio Brut DOP; Campania che ha fatto il bis con il bianco Il Cavaliere 2018 Fiano di Avellino DOCG D’Antiche Terre; alla Toscana la categoria rosati grazie al Fabula Rosé 2018, Maremma DOC di Montebelli; pari merito nei rossi, con il Pinot Nero Zeno Alto Adige DOC 2016 – Cantina Meran Burggräfler (Alto Adige) e il Cúmaro 2014 Conero Riserva DOCG Umani Ronchi (Marche); ad aggiudicarsi infine la categoria dolci è stato il Clematis 2013, Passito Rosso Colline Pescaresi IGT di Zaccagnini.
Nel segno di alcuni straordinari rossi campani si apre l’ultima giornata di evento, martedì 21 maggio, che vede in programma anche una tavola rotonda, abbinata ad una degustazione, su L’uva principe del Sud e i suoi terroir: l’Aglianico motore di sviluppo economico e turistico sostenibile. Poi focus ancora sui di “vini di casa” conEstremi campani, 5 assaggi di biodiversità vitivinicola della nostra regione”. Riflettori puntati inoltre su “Le competenze professionali del turismo del vino, tra marketing dell’accoglienza e marketing del territorio”, tema al centro del convegno, che vedrà la partecipazione di Paolo Benvenuti (direttore generale Associazione Nazionale Città del Vino), Maria Paola Sorrentino (presidente del Movimento Turismo Vino Campania), Floriano Panza (sindaco di Guardia Sanframondi e coordinatore Sannio Falanghina Città Europea del Vino 2019) e Immacolata Stizzo (responsabile Centro Studi e Sviluppi Forma Mentis).
Per l’occasione saranno conferiti i Premi VitignoItalia per l’innovazione Responsabile, (categorie Ambiente, Territorio e Capitale Umano) e il Premio speciale “Comunicare la Responsabilità, la Responsabilità di Comunicare”. Il tutto nell’ambito del neo progetto PRess4Wine, nato grazie alla nuova partnership tra VitignoItalia e CSRMed, il Salone Mediterraneo della Responsabilità Sociale, avviata proprio per porre l’accento sugli aspetti etici e sostenibili del lavoro in vigna.
Dulcis in fundo il Maestro Giuseppe Vessicchio farà da winelover d’eccezione nel corso della presentazione del libro "Sorsi di Salute – Il vino senza frascadi Michele Scognamiglio.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©