Cultura e tempo libero / Cinema

Commenta Stampa

"Non l'avrei mai fatto in soffitta, sono claustrofobico"

Woody Allen: "Mai molestato mia figlia Dylan"


Woody Allen: 'Mai molestato mia figlia Dylan'
08/02/2014, 13:22

NEW YORK (USA) - Dopo diversi giorni di mutismo, Woody Allen ha deciso di rispondere all'intervista fatta alla figlia adottiva Dylan (che ora vive con la madre adottiva, Mia Farrow) che l'aveva accusato di averla trascinata in soffitta e di averla violentata quando lei aveva 7 anni. 

Nell'intervista riportata sul New York Times, Allen nega di averla mai molestata, sottolineando come "non avrei mai potuto portarla in soffitta, sono claustrofobico. Nell'articolo parla anche del figlio Ronan, che si dice sia in realtà figlio di Frank Sinatra. La risposta dell'attore è gelida: ""Vero, somiglia a Sinatra. Ma se è così, cosa significa? Che durante la battaglia sull'affidamento, lei ha mentito sotto giuramento affermando che Ronan era figlio nostro? Anche se non è di Frank, la sua possibilità solleva il dubbio che andasse a letto con Sinatra mentre stavamo assieme. Senza parlare di quel che ho pagato in alimenti. Mantenevo il figlio di un altro?". 

Non è la prima volta che una delle figlie adottive accusa Woody Allen di molestie sessuali. Ma non c'è mai stata nessuna prova del fatto che il comportamento dell'uomo sia stato meno che corretto, nei confronti di tutti i propri figli, naturali ed adottivi.  

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©