Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

WWF Italia, festa del Lupo a Senerchia (Avellino) domenica 8 maggio


WWF Italia, festa del Lupo a Senerchia (Avellino) domenica 8 maggio
06/05/2011, 10:05

Un'intera giornata di festa dedicata al lupo nel suggestivo centro medievale di Senerchia (Avellino) alle falde dei Monti Picentini alla scoperta della natura, dei paesaggi e delle tradizioni di un'area montana tra le più belle della Campania.

Domenica 8 maggio (dalle ore 9.00) nella piazza adiacente il Corso Garibaldi, bambini e adulti potranno visitare un'esposizione dei prodotti enogastronomici e dell'artigianato locale, ma soprattuto lo stand del WWF Italia che ospiterà materiali e documenti sul lupo appenninico e scoprire, così, che non esiste solo il lupo cattivo delle favole, ma piuttosto un importante predatore, una specie chiave perché indicatrice della qualità dell'ambiente e dell’ecosistema. Il lupo, quindi, come compagno di viaggio, una specie oggi protetta a livello nazionale e internazionale, testimonianza vivente di un ambiente ancora sano e incontaminato, come quello del Parco dei Picentini: un paesaggio di boschi e pascoli, ricco di sorgenti e di torrenti. Un ecosistema importante non solo per la bellezza e la biodiversità, ma anche per la produzione idrica: le sorgenti di Senerchia, alle falde dei Picentini riforniscono di acqua pura molte popolazioni della Campania meridionale e della Puglia.

L'evento, si inserisce in un più ampio progetto promosso dal WWF Italia, dall'amministrazione comunale di Senerchia e finanziato dal Programma di Sviluppo Rurale (PSR) della Regione Campania, che prevede oltre alla festa in piazza, una mostra didattica dedicata al lupo che sarà ospitata tutto l'anno nelle scuole di Senerchia.

La festa di domenica 8 maggio a Senerchia può trasformarsi in una buona occasione anche per visitare le rovine del castello medievale, con il magnifico belvedere che domina la valle del Sele e, soprattutto, l’Oasi WWF "Valle della Caccia", una delle più suggestive della Campania, con habitat fluviali incontaminati, e la possibilità di risalire il sentiero lungo il torrente, nel cuore di una gola calcarea, fino alla splendida cascata.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©