Cultura e tempo libero / Letteratura

Commenta Stampa

XXV Edizione del premio letterario “Procida Isola di Arturo – Elsa Morante”


XXV Edizione del premio letterario “Procida Isola di Arturo – Elsa Morante”
02/09/2011, 09:09

Sabato 1 Ottobre 2011 con inizio alle 20,30 presso il “Procida Hall” si terrà la serata conclusiva della XXV Edizione del Premio Letterario “Procida – Isola di Arturo – Elsa Morante, manifestazione organizzata dal Comune di Procida, con il contributo della Regione Campania e dell’Azienda Cura e Soggiorno e Turismo delle isole di Ischia e Procida, e sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica.
In queste ore la giuria del premio, composta da Giovanni Russo (Presidente), Mirella Serri, Alberto Sinigaglia, Antonio Lubrano, Elio Pecora, Ermanno Corsi, Paolo Peluffo, Gennaro Malgieri, Giacomo Retaggio ed Enrico Scotto di Carlo, è al lavoro per scegliere i vincitori delle sei sezioni tra gli oltre 150 libri giunti alla segreteria entro lo scorso 30 Luglio.
Le sezioni del Premio 2011 sono:
Premio “Procida – Isola di Arturo – Elsa Morante” ad un’opera di narrativa o poesia in lingua italiana edita dal giugno 2010; Premio “Saggistica” ad un’opera di saggistica di lingua italiana edita dal giugno 2010; Premio “Traduttori” per la migliore traduzione da una lingua straniera di un’opera di narrativa edita in Italia dal giugno 2010; Premio “All’isola” per la migliore tesi di laurea avente ad oggetto l’isola di Procida, discussa a far tempo dal giugno 2010, in una Università italiana o straniera; Premio “Complice d’Autore” al personaggio che ha meglio trasferito la letteratura in altro campo di espressione artistica; Premio Speciale “Un Saggio per il Risorgimento” ad un’opera edita a far data dal giugno 2010.
Negli ultimi anni sul palco del “Procida Hall” sono saliti personaggi di primo piano del mondo della cultura, della musica e della letteratura italiana quali Arrigo Levi, Michele Serra, Alberto Asor Rosa, Alberto Bevilacqua, Enrico Mentana, Riccardo Muti, Uto Ughi, Giulio Tremonti, Giulio Andreotti, Umberto Veronesi.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©