Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

XXXIII Convocazione Regionale dei Gruppi e delle Comunità del Rinnovamento nello Spirito in Campania


XXXIII Convocazione Regionale dei Gruppi e delle Comunità del Rinnovamento nello Spirito in Campania
08/10/2010, 09:10


EBOLI (Sa) - Domenica 10 ottobre, presso il Palasele di Eboli, si svolgerà la XXXIII Convocazione Regionale dei Gruppi e delle Comunità del Rinnovamento nello Spirito Santo in Campania (RnS) sul tema “Tieni saldo quello che hai, perché nessuno ti tolga la corona” (Ap. 3.11b). Oltre 6mila persone parteciperanno all’ormai abituale appuntamento annuale del Movimento, che in Italia conta più di 200mila aderenti, raggruppati in 1900 gruppi e comunità. La Celebrazione Eucaristica sarà presieduta da S.E. Mons. Luigi Moretti, arcivescovo metropolita, attualmente è assistente ecclesiastico nazionale dell’Unitalsi, membro della Commissione Famiglia e Vita della Conferenza Episcopale Italiana, già vicegerente di Roma, presidente della Commissione Famiglia e Vita della Conferenza Episcopale Laziale e direttore del Centro diocesano per la pastorale familiare della diocesi di Roma. Relatore della giornata sarà Dott. Salvatore Martinez, presidente nazionale del Rinnovamento nello Spirito, nonché consultore del Pontificio Consiglio per i Laici, consultore del Pontificio Consiglio per la Famiglia, membro della segreteria di RETINOPERA, presidente della Fondazione Istituto di Promozione Umana “Mons.F. Di Vincenzo” e del RnS per il Polo di Eccellenza “Mario e Luigi Sturzo”. Alla Convocazione regionale si raduna un popolo – commenta Amabile Guzzo, coordinatore regionale del movimento in Campania, che mediterà ed attualizzerà il tema del convegno, coraggioso di perseverare nella fede, custodire l’umiltà, praticare la carità, non lasciandosi affascinare dalle cose del mondo che sono di un attimo, per poi rinunciare al premio riservato a quanti hanno perseverato nella fedeltà a Dio: la vita, la gioia, l’amore eterno. Saranno presenti anche rappresentanti della società civile, di associazioni e movimenti cattolici. Non mancheranno naturalmente anche gli spazi dedicati ai più giovani, con il tradizionale Meeting per i bambini che, parallelamente alla convocazione, potranno fare la loro esperienza di fede e di preghiera comunitaria.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©