Cyber, scienza e gossip / Religione

Commenta Stampa

1000 lucerne al centro antico per San Gennaro


1000 lucerne al centro antico per San Gennaro
16/09/2013, 16:35

NAPOLI - Suggestiva e colorita iniziativa organizzata dagli artigiani, dai ristoratori e dai commercianti del Centro Antico di Napoli che, coordinati dall’Associazione Corpo di Napoli – Onlus, quest’anno hanno deciso di fornire un’accoglienza inusuale ai tanti visitatori dei Decumani ed ai tantissimi pellegrini che giovedì 19 settembre sicuramente affolleranno le caratteristiche stradine del cuore urbano napoletano in occasione dell’auspicato rinnovo del miracolo della liquefazione del sangue del Santo Patrono più amato a Napoli e dai tanti napoletani sparsi nel Mondo.
Ricco il programma degli eventi che l’Associazione Corpo di Napoli ha costruito insieme alle tante realtà associative e non solo che hanno subito aderito al progetto denominato, significativamente: “Le Lucerne di San Gennaro, Devozione, Arte e Spettacolo ai decumani di Napoli “ in occasione dei festeggiamenti in onore di San Gennaro.
La mattinata si aprirà con l’Associazione Insolitaguida che guiderà i tantissimi che già si sono prenotati, sulle tracce delle “vene di Napoli”: il miracolo della liquefazione del Sangue di San Gennaro, Santa Patrizia e non solo; l’intrattenimento, di alta qualità artistica, sarà assicurato tra Piazza S. Domenico Maggiore, Piazzetta Nilo, Via Paladino, Via San Gregorio Armeno, Piazza San Gaetano, Via Tribunali e Piazzetta della Pietrasanta, dal maestro Peppe Mauro patron dell’Associazione Ancia Libera nel ruolo e nei panni di un insolito Pulcinella “sonoro” mentre la Carovana della Solidarietà con i suoi animatori, allieterà nelle stesse zone, grandi e piccini con divertenti esibizioni di pagliacci ed artisti di strada; sempre in mattinata, il bravissimo Gaetano Esposito insieme al Trio Lè Truà si esibirà nel personaggio tutto napoletano del Gagà.
L’Associazione SCUGNIZZI, che lavora da anni al recupero dei giovani a rischio, aprirà la Pizzeria dell’Impossibile per dimostrazioni dal vivo di preparazione delle pizze ed offrirà ai visitatori assaggi vari prodotti in diretta.
In serata, a partire dalle ore 19:30, gli artigiani presepiali di Via San Gregorio Armeno e di Via Tribunali, insieme ai ristoratori (pizzerie e trattorie) ed ai migliori bar del Centro Antico, in Piazza San Domenico Maggiore, Piazzetta Nilo, Via Tribunali e Piazzetta della Pietrasanta, accenderanno, innanzi ai rispettivi esercizi, centinaia di lucerne, in segno di devozione ed esporranno statuine ed immagini votive di San Gennaro.
Momenti di spettacolo saranno assicurarti fino alle 23, con: Le guarattelle degli artisti di Vico Pazzariello; un recital di musiche classiche napoletane a cura dell’Associazione Anima Mediterranea con Angela Battiloro al piano ed il tenore Salvatore Vitiello; la musica popolare sarà presente con lo spettacolo itinerante “La voce di Parthenope” a cura dell’ormai famoso gruppo di giovani talenti “ARS NOVA Napoli” e la danza popolare, insieme al suono ancestrale delle tammorre napoletane, a cura de “L’Officina della Tammorra” di Paola Gargiulo. A chiusura della giornata, è prevista una visita teatralizzata a cura dell’Associazione NARTEA all’anticachiesetta di San Gennaro all’Olmo ed alla “dirimpettaia” casa natale di San Gennaro.
Per l’occasione resterà aperta alle visite straordinarie, oltre alla già citata chiesetta di San Gennaro all’Olmo, sede della Fondazione Giambattista Vico, anche la chiesa di Santa Maria Maggiore, detta La Pietrasanta, ai Tribunali ed anche l’Associazione Napoli Sotterranea garantirà visite nel “ventre di Napoli” fino alle ore 21
Sono anni che la Città non festeggia degnamente l’evento religioso e di devozione popolare più importante, quello del Miracolo di San Gennaro, dichiara Gabriele Casillo, presidente dell’Associazione Corpo di Napoli, e quest’anno il Centro Antico, senza alcun sostegno economico da parte di nessuno: istituzioni pubbliche, associazioni datoriali e turistico-ricettive, ha fatto le cose come meglio poteva; ringraziamo pertanto quanti hanno accolto il nostro appello per rinnovare i sentimenti di Fede popolare ed anche per garantire la miglior accoglienza ai turisti ed ai pellegrini che affolleranno sicuramente il Centro Antico non prima, però, di aver compiuto il doveroso omaggio alle sacre reliquie di San Gennaro che saranno esposte al Duomo.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©